I funerali si terranno il 19 settembre

Da Balmoral a Edimburgo, la Scozia saluta la Regina Elisabetta

Oggi la prima esposizione pubblica

Da Balmoral a Edimburgo, la Scozia saluta la Regina Elisabetta
RaiNews
Il carro funebre che trasporta la bara di Elisabetta II è arrivato a Edimburgo

A Edimburgo migliaia di persone assiepate lungo le strade hanno accolto con applausi e lanci di fiori l'arrivo del carro funebre che trasporta la bara della Regina Elisabetta. 

Nella città scozzese chiuse alcune importanti arterie, sul Royal Mile sono stati rimossi i cestini per la spazzatura, le transenne disegnano il percorso del feretro, che ha lasciato nella mattina la Sala da ballo del Castello di Balmoral, dove la Regina si è spenta, fino a Holyroodhouse - residenza dei sovrani britannici.

La bara della Regina Elisabetta Ap
La bara della Regina Elisabetta

Il corteo reale - composto da 45 veicoli - ha impiegato sei ore per percorrere i 180 chilometri del tragitto. Prima che il feretro, avvolto dallo stendardo reale e sul quale è stata deposta una corona di fiori, lasciasse il Castello di Balmoral,  il personale della residenza scozzese ha potuto rendere l'ultimo omaggio a Elisabetta. 

Il carro funebre è uscito dal cancello principale della residenza - buen retiro favorito per decenni da Elisabetta e dal suo defunto consorte Filippo - salutato da due guardie sull'attenti e ha imboccato il viale per raggiungere la strada principale.

Alle spalle del veicolo, un'auto con a bordo la principessa Anna, figlia secondogenita 72enne di Sua Maestà, e il marito, vice ammiraglio Tim Lawrence. La Princess Royal, titolo attribuito ad Anna, accompagnerà le spoglie di sua madre per tutto il tragitto del viaggio fino a Edimburgo. E poi per quello successivo verso Londra nei prossimi giorni. 

l funerali di Stato si terranno all'Abbazia di Westminster lunedì 19 settembre alle 11:00 ora locale (le 12 in Italia) come ha confermato Buckingham Palace rendendo noti i dettagli.

La principessa Anna e il marito Tim Laurence seguono il carro funebre con la bara della regina Elisabetta II AP
La principessa Anna e il marito Tim Laurence seguono il carro funebre con la bara della regina Elisabetta II

Oggi il corteo

Oggi la bara sarà trasferita in processione dal Palazzo di Holyroodhouse alla cattedrale di St. Giles, dove rimarrà per 24 ore per permettere ai sudditi di poter rendere omaggio. 

Il corteo partirà alle 14:35 seguito a piedi dal re, dalla regina consorte e da alcuni membri della famiglia reale. Alle 14:55, l'arrivo nella cattedrale scozzese dove il pubblico potrà rendere omaggio. Alle 19:20, il re e altri membri della famiglia reale organizzeranno una veglia.

Il ritorno a Londra

Nel pomeriggio di martedì 13 settembre, la bara della Regina con un aereo della Royal Air Force arriverà alla base di Northolt, alle 20 (le 21 in Italia). Ad accompagnare la salma ci sarà l'unica figlia femmina della Regina, la principessa Anna.

La bara della regina sarà quindi portata su carro funebre a Buckingham Palace, dove i membri della famiglia reale potranno rendere omaggio. 

Ad accogliere il feretro ci saranno re Carlo III e la regina consorte insieme ad altri membri della famiglia reale. La regina giacerà per "quattro giorni sereni" a Westminster Hall da mercoledì 14 settembre, ha reso noto Buckingham Palace, sino al funerale fissato ufficialmente per il 19 settembre alle ore 11.

Durante il Lying-in-State, i sudditi avranno l'opportunità di visitare la Westminster Hall per rendere omaggio alla Regina. La mattina di lunedì 19 settembre terminerà il Lying-in-State e la bara sarà portata in processione dal Palazzo di Westminster all'Abbazia di Westminster, dove si svolgerà il rito.

Dopo il funerale di stato, la bara viaggerà in processione dall'Abbazia di Westminster al Wellington Arch. Da Wellington Arch, la bara si recherà a Windsor e da lì alla St. George's Chapel.

Carlo III proclamato Re in Scozia, Galles e Irlanda del Nord

A Belfast, dopo la prima della lettura del proclama, hanno suonato le campane, poi 21 salve di cannone e l'inno 'God Save the King'. 

In Galles, una capra mascotte del reggimento ha accompagnato il 3° battaglione del reggimento Royal Welsh alla cerimonia al castello di Cardiff, dove era presente anche un piccolo gruppo di contestatori. La proclamazione è stata scritta in inglese e gallese, lingua che lo stesso Carlo III conosce e parla. 

Protesta prima della cerimonia di proclamazione di Carlo III al Castello di Cardiff, nel Galles AP
Protesta prima della cerimonia di proclamazione di Carlo III al Castello di Cardiff, nel Galles

Carlo III è stato proclamato re anche in Scozia. Il Lord Lyon King of Arms ha letto la proclamazione al popolo scozzese al Royal Mile a Edimburgo. Un secondo annuncio è stato fatto anche al Castello della città.

Il Re intraprenderà un tour delle nazioni del Regno prima del funerale. La prima tappa sarà proprio la Scozia, dove domani visiterà con la regina consorte il parlamento scozzese e si unirà a una veglia in memoria della Sovrana. A Belfast, Carlo III e Camilla visiteranno il castello di Hillsborough, dove vedranno una mostra sul legame tra la Regina con l'Irlanda del Nord. Parteciperanno anche a una cerimonia in memoria della regina e riceveranno un messaggio di cordoglio guidato dal relatore dell'Assemblea dell'Irlanda del Nord. Dopo essere tornati a Londra, dove assisteranno all'arrivo della bara della regina Elisabetta II, la coppia si recherà in Galles venerdì.

Carlo III proclamato Re in Scozia davanti alla cattedrale di St Giles AP
Carlo III proclamato Re in Scozia davanti alla cattedrale di St Giles