I segreti di Mar-a-lago

Tra le carte top secret sequestrate a Trump, anche i segreti nucleari di un paese straniero

Lo rivela un'inchiesta del Washington Post. L'FBI ha recuperato più di 300 documenti riservati da Mar-a-Lago

Stanno lentamente emergendo i contenuti dei documenti top secret che l'ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump conservava nella sua dimora in Florida, a Mar-a-lago. lo scopre il Washington post che rivela come tra questi ci fosse anche un documento che descrive le difese militari di un governo straniero, comprese le sue capacità nucleari.

L'FBI ha recuperato quest'anno più di 300 documenti riservati da Mar-a-Lago: 184 in una serie di 15 scatole oramai inviate alla National Archives and Records Administration a gennaio, altri 38 consegnati da un avvocato di Trump agli investigatori a giugno e più di 100 documenti aggiuntivi portati alla luce in una perquisizione approvata dal tribunale l'8 agosto.

USA: FBI perquisisce il resort di Trump a Mar-a-Lago Ap
USA: FBI perquisisce il resort di Trump a Mar-a-Lago

È in quest'ultimo gruppo di segreti governativi, rivela il Washington Post, che sono state trovate le informazioni sulla preparazione alla difesa nucleare di un governo straniero. Non è stato ancora rivelato di quale paese si tratti, né si hanno ulteriori dettagli su una delle indagini più delicate del Dipartimento di Giustizia in materia di sicurezza nazionale. Tuttavia i paesi con capacità nucleari non sono molti: Gran Bretagna, Francia, Russia Cina, Pakistan, India, Israele e la Corea del nord.

USA: FBI perquisisce il resort di Trump a Mar-a-Lago Ap
USA: FBI perquisisce il resort di Trump a Mar-a-Lago

Si sa però che alcuni dei documenti sequestrati descrivono operazioni top-secret degli Stati Uniti, talmente riservate che molti alti funzionari della sicurezza nazionale ne sono all'oscuro. Solo il Presidente, alcuni membri del suo Gabinetto o un funzionario di livello prossimo al Gabinetto potrebbero autorizzare altri funzionari governativi a conoscere i dettagli di questi programmi, secondo quanto riferito dalle fonti del Washington Post.

I documenti relativi a tali programmi sono conservati sotto chiave, quasi sempre in una struttura informativa a compartimenti stagni, con un funzionario di controllo designato a sorvegliare attentamente la loro posizione. Ma tali documenti sono stati conservati a Mar-a-Lago, con una sicurezza blanda, per più di 18 mesi dopo che Trump ha lasciato la Casa Bianca.