Treviso

Uccisa in battaglia contro l'esercito russo una donna ucraina residente da 14 anni a Villorba (TV)

Da Treviso in Ucraina per combattere per il suo Paese. Maryana Triasko aveva 37 anni e lascia due figli di 10 e 14 anni

Uccisa in battaglia contro l'esercito russo una donna ucraina residente da 14 anni a Villorba (TV)
Profilo Facebook di Maryana Triasko
Maryana Triasko

Uccisa in battaglia contro l'esercito russo una donna ucraina residente da 14 anni a Villorba, nel trevigiano. Si chiamava Maryana Triasko. Medico, era originaria di Ivano-Frankivsk, ed era sposata con un italiano. Quando è iniziato il conflitto, è tornata in Ucraina. Lascia un figlio di 10 anni e una figlia di 14. La notizia è stata data dal Tgr Rai del Veneto.

Secondo alcuni media ucraini il corpo di Marianna sarà presto consegnato e sepolto nella sua terra natale. Gravemente ferita sul campo a causa di colpi di
mortaio, per circa due giorni i medici hanno tentato di salvarle la vita, ma la donna non ce l'ha fatta.

"Voleva essere utile ai nostri militari e all'Ucraina", ha raccontato -  citata dall'Ansa - una sua amica, rivelando che Marianna, dopo avere visto in televisione che c'era carenza di personale medico in Ucraina, non ha avuto alcuna esitazione a lasciare tutto e partire.