Mediterrenean Center di Buvda in Montenegro

Europei di pugilato: Irma Testa oro nei 57 kg. Roberta Bonatti è argento nei 48 kg

L'Italia porta a casa ben 5 medaglie: 1 oro, 1 argento e altre tre medaglie, grazie ai bronzi vinti ieri da Olena Savchuk (52 kg), Melissa Gemini (70 kg) e Giordana Sorrentino (50 kg)

Europei di pugilato: Irma Testa oro nei 57 kg. Roberta Bonatti è argento nei 48 kg
FPI
Irma Testa e Roberta Bonatti agli Europei Elite Femminili BUVDA 2022

Una grande vittoria, orgoglio per la boxe femminile italiana, l'oro di Irma 'Butterfly' Testa che conferma la sua posizione, dopo aver già fatto suo il titolo nel 2019 in Spagna, Campionessa Europea nei 57, superando in finale la bulgara Staneva (5-0). 

Un secondo posto più che meritato quello di Roberta Bonatti, medaglia d'argento nei 48 Kg , sconfitta (5-0) nella finalissima dalla bulgara Asenova.

"E' stato - dichiara Irma Testa -"un match molto bello contro un'avversaria che ha nella tecnica la sua arma migliore. Ho dato il massimo nelle prime due riprese, vincendole, mentre nella terza penso di aver controllato molto bene la reazione della bulgara. Sono contentissima per questa medaglia d'oro."

"Sono arrivata a questo Europeo - queste le parole di Roberta Bonatti - senza aspettarmi nulla ma sicura che avrei potuto dire la mia. Questo argento vuol dire veramente tanto per me, perché l'ho fatto mio dopo un percorso lungo e difficile durante tutta la competizione. Alla fine ho pianto sia di gioia sia per scaricare la tensione."

"Ancora una volta - commenta il presidente Fpi, Flavio D'Ambrosi - l'Italia pugilistica dimostra di essere altamente competitiva. La Nazionale Azzurra femminile ha conseguito un eccellente risultato, che testimonia la bontà del nuovo percorso delle Squadre Azzurre avviato dall'inizio del mio mandato. I numerosi podi internazionali conquistati dai nostri atleti sono ormai la conferma che il pugilato italiano è tornato ai livelli che merita."

"Sia Irma che Roberta sono state davvero brave - dichiara soddisfatto il DT, Emanuele Renzini - La Bonatti si è purtroppo trovata di fronte un'avversaria, l'esperta bulgara Asenova, che soffre molto per lo stile pugilisticamente scorbutico. Roby ha fatto comunque un buon match, conquistando uno splendido argento. Irma è stata superlativa nella sfida con la Staneva, cui ha dato una vera e propria lezione tecnico Tattica. C'è da dire che lei, come le altre, non è che sia arrivata al meglio a questo Europeo perché, essendosi svolto a metà strada tra il Mondiale e le prossime qualificazioni olimpiche, la preparazione non è stata del tutto finalizzata ad arrivarci nella migliore condizione. Sono, in conclusione, strafelice  per queste 5 medaglie."