Crolla il titolo a Wall Street

Meta, più che dimezzati gli utili trimestrali: Zuckerberg annuncia "cambiamenti significativi"

Utili a 4,4 miliardi di dollari nel Q3 rispetto ai 9,2 miliardi dello stesso periodo nel 2021. Rallentano i ricavi, aumentano i costi, ma Zuckerberg insiste sul Metaverso

Meta, più che dimezzati gli utili trimestrali: Zuckerberg annuncia "cambiamenti significativi"
(LaPresse)
Mark Zuckerberg

Tonfo di Meta in apertura delle contrattazioni a Wall Street: il titolo cede il 23,87% a 98,83 dollari, la prima volta che viene scambiato sotto i 100 dollari dal febbraio 2016. A preoccupare sono gli utili dimezzati, la crescita rallentata dei ricavi, l'aumento dei costi.

Secondo gli analisti, pesa anche l'"ostinazione" di Mark Zuckerberg per il metaverso: l'amministratore delegato ha detto che continuerà a investire pesantemente nella “mixed reality” digitale, nonostante Reality Labs, il suo 'laboratorio' sul Metaverso, abbia già perso 9,4 miliardi di dollari nel corso del 2022.

Mark Zuckerberg (LaPresse)
Mark Zuckerberg

Meta, l'azienda che controlla Facebook e Instagram, ha visto i suoi utili più che dimezzarsi, a 4,4 miliardi di dollari nel terzo trimestre rispetto ai 9,2 miliardi di dollari dell'anno precedente.

Per rafforzare l'efficienza del gruppo, "in un contesto economico difficile" sono necessari "cambiamenti significativi", ha detto Zuckerberg. Il gigante dei social network, che deve far fronte a numeri di utenti stagnanti e a tagli ai budget pubblicitari, ha reso noto anche che le entrate sono scese a 27,7 miliardi di dollari dai 29 miliardi di dollari dell'anno precedente.

"Ci avviciniamo al 2023 concentrandoci sulla definizione delle priorità e sull'efficienza che ci aiuteranno a gestire la situazione attuale e ad emergere come un'azienda ancora più forte", ha assicurato Mark Zuckerberg.

Le azioni Meta erano già crollate del 19,1% a 105 dollari negli scambi after-market, prezzo inferiore a un terzo di quello che era all'inizio di quest'anno. "Siamo alle prese con alcune dinamiche impegnative - ha detto Zuckerberg agli analisti - una macroeconomia instabile, concorrenza crescente, perdite pubblicitarie e costi crescenti dai nostri investimenti a lungo termine ma le tendenze dei nostri prodotti sembrano migliori di quello che emerge da alcuni commenti".

Metaverse Fashion Week (GettyImages)
Metaverse Fashion Week

Nel settembre scorso, Mark Zuckerberg ha presentato un piano di riorganizzazione dei team della società e, per la prima volta in assoluto, ha annunciato il taglio dei posti di lavoro. 

Nel corso di una comunicazione ai dipendenti, riportata da Bloomberg, l'amministratore delegato aveva parlato di blocco delle assunzioni e di ristrutturazione - con probabili accorpamenti -  di alcuni team, per ridurre le spese e riallineare le priorità. Così, ha detto,  Meta (la società che comprende Facebook, Instagram, WhatsApp)  “sarà probabilmente più piccola nel 2023”, aveva dichiarato. Non è dato di sapere se tagli e ridimensionamenti riguardino anche dipendenti al di fuori degli Stati Uniti.

Zuckerberg aveva aggiunto anche che l'azienda ridurrà i budget per la maggior parte dei team, anche quelli nei settori in crescita, in linea con quanto detto già nel mese di luglio, quando aveva ribadito che Meta avrebbe "ridotto in modo costante la crescita del personale" e riassegnato le risorse. Le priorità restano Reels (la risposta di Meta a TikTok) e il Metaverso, la sua “creatura” più coccolata, su cui punta tutte le carte per il futuro e che stenta a convincere gli analisti economici.