La costruzione inizierà da marzo 2023

La Finlandia pronta per costruire un muro di 200 km al confine con la Russia

La recinzione sarà lunga 200 km sui 1300 km di confine con la Russia. Costerà 380 milioni di euro e servirà a fermare gli attraversamenti illegali in aumento soprattutto dopo la mobilitazione annunciata da Putin a settembre

La Finlandia pronta per costruire un muro di 200 km al confine con la Russia
Roni Rekomaa/Bloomberg via Getty Images
Finlandia, zona di confine con la Russia: la costruzione prevede tre fasi: in primo luogo, nel marzo 2023 sarà costruita una recinzione pilota lunga tre chilometri al valico di frontiera di Imatra. Sulla base di tale esperienza, la seconda fase vedrà la costruzione di ulteriori 70 chilometri di recinzione nelle aree vicine ai valichi di frontiera, a partire dalla fine del 2023

La Finlandia ha presentato il piano per blindare il confine con la Russia, che prevede una recinzione di 200 chilometri sui 1.300 chilometri totali della sua frontiera, per un costo di circa 380 milioni di euro. Si tratterà di una recinzione di oltre tre metri con filo spinato, telecamere per la visione notturna, luci e altoparlanti, ha annunciato il responsabile del progetto presentato oggi dall'Agenzia di frontiera.

La costruzione prevede tre fasi: in primo luogo, nel marzo 2023 sarà costruita una recinzione pilota lunga tre chilometri al valico di frontiera di Imatra. Sulla base di tale esperienza, la seconda fase vedrà la costruzione di ulteriori 70 chilometri di recinzione nelle aree vicine ai valichi di frontiera, a partire dalla fine del 2023.

Finlandia: zona di confine con la Russia Sean Gallup/Getty Images
Finlandia: zona di confine con la Russia

Il governo ha già stanziato in bilancio sei milioni di euro per il progetto pilota e 139 milioni per la seconda fase. Una fase finale è prevista per il completamento nel 2025 o nel 2026, ha precisato il generale di brigata Jari Tolppanen: "E' uno dei più grandi progetti mai intrapresi dalla Guardia di frontiera", ha aggiunto.

Il progetto era stato annunciato settimane fa dalla premier Sanna Marin. Il governo finlandese ha giustificato la costruzione della recinzione con la necessità di controllare gli attraversamenti illegali in aumento dalla Russia attraverso un confine di circa 1.340 chilometri, il più lungo tra tutti i Paesi dell'Unione Europea. 

A fine settembre la Finlandia ha approvato la chiusura delle frontiere ai turisti russi, in piena escalation migratoria derivata dalla parziale mobilitazione annunciata giorni prima dal presidente Vladimir Putin, andando così ad aggiungersi alle restrizioni in tal senso che i Paesi baltici e Polonia avevano già adottato in precedenza.