Usa-Francia

Macron arrivato a Washington in visita di Stato

Il presidente francese è atterrato alla Joint Base Andrews, fuori Washington, trascorrerà due giorni nella capitale prima di visitare New Orleans. Tre giorni tra banchetti alla Casa Bianca e discussioni strategiche con Biden sulla guerra in Ucraina

l presidente francese, Emmanuel Macron, è arrivato a Washington per una visita di Stato di tre giorni negli Stati Uniti, che dovrebbe suggellare la riconciliazione franco-americana dopo una grave crisi diplomatica tra i due stretti alleati. 

Macron e la premier dame Brigitte sono stati invitati da Joe e Jill Biden in un ristorante della capitale federale per una cena privata, prima del grande ricevimento previsto per giovedì alla Casa Bianca.     

Il presidente francese, atterrato intorno all'1:40 ora italiana, intende discutere con il suo omologo americano del massiccio piano a sostegno della transizione energetica, ovvero l'Inflation Reduction Act (Ira), che concede generose sovvenzioni a veicoli elettrici, batterie o energie rinnovabili a condizione che siano 'made in Usa'.

Prima della visita, Parigi ha cercato di aumentare il pressing sul massiccio piano a sostegno della transizione energetica voluto da Joe Biden. La Francia ritiene questa legge "protezionista" e spera di ottenere "esenzioni" per alcune industrie europee. Ma la Casa Bianca non ha alcuna intenzione immediata di annunciare esenzioni e resta convinta che la sua legge andrà a beneficio anche dell'economia europea. 

Da parte sua l'Ue, alle prese con le conseguenze economiche della guerra in Ucraina e con lo sforzo di porre fine alla dipendenza dalle forniture energetiche russe, teme la concorrenza sleale e il protezionismo di Washington e valuta una risposta dei 27 con propri sussidi per i prodotti 'made in Europe, che sarebbe di fatto l'inizio di una guerra commerciale. "La Cina favorisce i propri prodotti, gli Stati Uniti favoriscono i propri prodotti. Potrebbe essere il momento per l'Europa di favorire i propri prodotti", ha detto domenica il ministro delle finanze francese, Bruno Le Maire.    

Il miglioramento del coordinamento per il sostegno all'Ucraina e il contrasto all'ascesa della superpotenza cinese saranno tra i temi centrali della visita. Nonostante il suo forte sostegno a Kiev, l'insistenza di Macron nel continuare il dialogo con il presidente russo Putin, ha irritato Washington.