Wazirabad

Pakistan, tentato omicidio dell’ex premier Imran Khan: arrestato l’aggressore

Primo bilancio dell'attacco è di un morto e 8 feriti

Pakistan, tentato omicidio dell’ex premier Imran Khan: arrestato l’aggressore
AP Photo
Pakistan, ferito in un attentato l'ex primo ministro Imran Khan

L'ex premier pakistano Imran Khan è scampato a un tentato omicidio, rimanendo ferito alla gamba. L'uomo che gli ha sparato lo voleva uccidere. Anche media locali pachistani parlano di tentato omicidio. L'uomo che ha sparato è stato arrestato. Il bilancio dell'attacco è di almeno un morto e otto feriti. L'episodio è accaduto durante la tappa di Wazirabad della  'grande marcia'. ''I nostri soccorritori hanno portato almeno un cadavere e otto persone ferite in ospedale'', ha detto Farooq Ahmad, portavoce del  Dipartimento incaricato dei soccorsi.

Il primo ministro del Pakistan Shehbaz Sharif ha ''condannato con forza'' l'attacco contro l'ex premier Imran Khan a Wazirabad, dove è rimasto ferito alla gamba. Sharif ha quindi incaricato il ministro dell'Interno Rana Sanaullah di chiedere un rapporto immediato alla polizia e alle autorità del Punjab su quanto accaduto, come si legge in un tweet dall'account Twitter  ufficiale del governo pakistano.

''Volevo uccidere Imran Khan e nessun altro''. E' una confessione inequivocabile quella dell'aggressore arrestato dalla polizia del Punjab per aver sparato all'ex premier  pakistano ferendolo alla gamba. ''Ho fatto del mio meglio per ucciderlo'' perché ''sta ingannando la gente'', afferma in una dichiarazione video rilanciata sui social media. Khan ''stava  fuorviando la nazione e non potevo sopportarlo, non riuscivo nemmeno a guardarlo, quindi l'ho ucciso, ho tentato di ucciderlo", aggiunge il  sospetto. Si tratterebbe di un gesto premeditato perché, prosegue, stava  pianificando il tentativo di omicidio da quando Imran ha lasciato Lahore. Ha invece smentito di avere complici e spiegato di aver agito da solo: ''non c'è nessun altro con me. Sono solo'', dichiara.

E' stato ''un attacco mirato''  quello sferrato contro l'ex premier pachistano Imran Khan durante la  lunga marcia che oggi faceva tappa a Wazirabad. Lo ha riferito il  deputato del Pti Fawad Chaudhry all'emittente Aaj Tv, dicendo che altre tre persone sono rimaste ferite nell'attacco, tra cui il  senatore Faisal Javed. Imran Ismail del Pti ha affermato che Khan è stato colpito a una gamba "tre o quattro" volte. Parlando a Bol TV, ha detto che era accanto  all'ex premier quando è avvenuto l'attacco e ha visto l'aggressore armato con un AK-47.