Il ricordo del "Pibe de oro"

Il ct dell'Argentina: domani vogliamo vincere per Maradona, che ci guarda dal cielo

"Sembra impossibile che lui non sia qui con noi", ha detto Lionel Scaloni. Lautaro: "E' un giorno speciale"

Il ct dell'Argentina: domani vogliamo vincere per Maradona, che ci guarda dal cielo
Ansa
Qatar, conferenza Lionel Scaloni Allenatore argentina

Vigilia di partita molto particolare per l’Argentina. Perché, dopo la sconfitta contro l’Arabia Saudita, l’unico risultato possibile per tenere in piedi le speranze di passaggio di turno è la vittoria. 

Ma questa vigilia capita in una data molto particolare per l’Argentina e gli argentini. Il 25 novembre di due anni fa, infatti, è morto Diego Armando Maradona. E la sua presenza continua a essere costante nella nazionale di Buenos Aires.

“Per noi è un giorno molto triste – ha detto in conferenza stampa il ct Lionel Scaloni -. Domani, speriamo di poter dare una gioia a Maradona che ci guarda dal cielo. Sembra impossibile che non ci sia più. Ogni volta che lo ricordiamo a lui, o  che vediamo sue immagini, ci sembra impossibile che lui non sia qui con noi.

Oggi è un giorno molto triste per tutti gli argentini. Speriamo di rendere quella di domani, invece, una giornata molto felice per loro”.

“Sappiamo che è un giorno speciale– ha detto Lautaro Martinez -. Per noi argentini lui è una persona veramente importante. La memoria di Maradona è molto forte. Anche per questo spero che dobbiamo possiamo vincere”.