Vittime della strada

Ragazzo di 14 anni in bici muore travolto da un tram a Milano. Autista indagato per omicidio colposo

Il sindaco Sala annuncia "giornata di lutto cittadino". Intanto gli inquirenti hanno acquisito tutte le telecamere della zona, hanno sequestrato il tram e la 'scatola nera' per ricostruire, fin nel minimo dettaglio, quanto accaduto

La Procura di Milano ha aperto un'inchiesta per omicidio colposo stradale per il tragico incidente di questa mattina in cui ha perso la vita un ragazzino di 14 anni, travolto da un tram mentre andava a scuola in bicicletta. Indagato per omicidio colposo il conducente dell'Atm.

Il 14enne Luca Marangoni si trovava in bicicletta, in via Tito Livio, quando è stato colpito sui binari ed è rimasto incastrato sotto il mezzo che lo ha ucciso. Era diretto a scuola e stava attraversando i binari con la bici quando sopraggiungeva il tram. L'autista non sarebbe riuscito a frenare in tempo per evitare l'impatto. 

Gli inquirenti hanno acquisito tutte le telecamere della zona, hanno sequestrato il tram e la 'scatola nera' per ricostruire, fin nel minimo dettaglio, quanto accaduto stamane. Sul corpo del minore, travolto a circa cento metri dalla scuola che frequentava, è stata disposta l'autopsia.

Il conducente, sotto shock dopo l'incidente, è stato preso in carico dai soccorritori del 118 e trasferito in ospedale. Sul posto sono intervenuti anche i Vigili del Fuoco. Il giovane è stato estratto ma per lui non c'era più nulla da fare. I rilievi e gli accertamenti sono affidati alla polizia locale.

"Sono arrivato poco prima che succedesse, e quando sono entrato a scuola ho visto il tram in lontananza, era in fondo alla via. Non avrei mai immaginato...", ha dichiarato uno studente del liceo Einstein di Milano, la scuola dove si stava recando stamani alle 8 Luca in bicicletta.

L'Istituto, il cui ingresso è a poche decine di metri dal punto dell'incidente, alle 11.30 ha osservato un minuto di silenzio. "Si è saputo cosa era accaduto alla seconda ora - dice un'altra ragazza del secondo anno - e scendendo abbiamo visto il fratello in lacrime. Anche lui è un nostro compagno, ma è in quinta".

L'ATM, l'azienda di trasporto pubblico a Milano, in una nota esprime "profondo cordoglio per il tragico incidente di stamattina".

Messaggio di cordoglio e lutto anche da parte del sindaco di Milano Beppe Sala che in un post su Twitter ha scritto: "Oggi per Milano è un giorno molto triste. Sto seguendo con dolore la tragedia di via Tito Livio e il mio pensiero è rivolto alla famiglia del ragazzo. Fin da ora annuncio che proclameremo una giornata di lutto cittadino".