Asia

Giappone nel gelo mentre aumentano i contagi Covid. Tempesta di neve in Corea del Sud

Allarme maltempo anche in Corea del Nord con temperature sotto i 30 gradi

Giappone nel gelo mentre aumentano i contagi Covid. Tempesta di neve in Corea del Sud
ap photo
Giappone, treni fermi alla stazione di Nishioji a Kyoto

Kyoto, la "città dei mille templi", si è risvegliata sotto un manto di neve, mentre un'ondata di freddo sta attraversando il Giappone. A causa del maltempo sono stati cancellati oltre 450 voli, 57 linee ferroviarie comprese quelle ad alta velocità sono state sospese a livello nazionale. Molti passeggeri hanno trascorso la notte nelle stazioni o nei vagoni ferroviari fermi.

La Toyota Motor Corp ha dichiarato che sospenderà il secondo turno in tutte le 14 fabbriche del Paese.

Auto ferme nel traffico a causa della neve a Kyoto Ap
Auto ferme nel traffico a causa della neve a Kyoto

Il Giappone deve anche fronteggiare in questi giorni l'aumento dei contagi Covid dopo la breve tregua registrata la scorsa settimana. Il ministero della Salute, nel suo più recente bollettino aggiornato a ieri, ha confermato 81.535 nuovi casi e 307 decessi, con 638 casi di pazienti ricoverati in gravi condizioni in tutto il Paese. A Tokyo, il governo metropolitano ha riportato 7.306 nuovi contagi, in crescita di oltre il 50% rispetto al giorno precedente.

Tempesta di neve in Corea del Sud, Nord al gelo

E' allarme maltempo anche in Cina e nelle Coree. Nelle regioni settentrionali della Corea del Nord, le temperature previste sono 30 gradi sotto lo zero - ha avvertito la radio di stato -, mentre le aree costiere saranno spazzate da venti furiosi. Particolarmente incerta è la situazione in province come Ryanggang, Nord Hamgyong e Sud Hamgyong, che sono anche le aree più povere del paese e più vulnerabili agli sbalzi climatici.

Pesante la situazione anche nella più attrezzata Corea del Sud. A Seul la colonnina di mercurio è scesa fino a 25,5 gradi sotto lo zero, mentre nella città di Cheorwon, nel nord del paese, la temperatura ha toccato i 39,3 gradi sotto zero. Le forti nevicate e il ghiaccio stanno provocando gravi problemi per i trasporti. Migliaia di viaggiatori sono rimasti bloccati nell'isola di Jeju, in Corea del Sud anche se la situazione sta adesso tornando alla normalità dopo che sono stati riprogrammati una serie di voli. 

Le tempeste invernali sembravano muoversi verso l'area di Seul e le regioni vicine, dove si prevedono forti nevicate dalla fine di mercoledì al pomeriggio di giovedì, secondo il Ministero della Sicurezza, che ha messo in guardia sulle condizioni stradali pericolose.

Tempesta di neve sull'isola di Jeju, Corea del Sud Ap
Tempesta di neve sull'isola di Jeju, Corea del Sud

Cina a -50°

Gelo anche in Cina dove il mercurio è sceso a -53 gradi Celsius nella città di Mohe, nel nord del Paese. Mohe ha registrato temperature sotto i -50 gradi per il terzo giorno consecutivo. Il freddo estremo ha colpito tutta la provincia di Heilongjiang, incastonata nella catena montuosa del Grande Khingan, con le temperature più basse di mai.