Coppa del Mondo

Doppio podio azzurro nel Super G femminile a St. Anton: Brignone 2° e Bassino 3°

Brignone, a quota 52 vittorie, supera Isolde Kostner

Oggi, nel secondo slalom gigante femminile del weekend, a St. Anton, in Austria, sulla pista intitolata a Karl Schranz, valevole per la Coppa del Mondo di sci alpino femminile 2023, l'azzurra Federica Brignone, dopo il successo di ieri, è riuscita a centrare uno storico bis arrivando seconda sul podio. Anche un'altra azzurra, Marta Bassino, ha conquistato il podio del terzo posto.

Per Brignone è il podio numero 52, che ne fa la più brava azzurra di sempre anche in questa classifica, visto che lascia Isolde Kostner a quota 51. Autrice di un’altra prova super dopo quella che le aveva regalato la vittoria ieri, la trentaduenne carabiniera di La Salle ha pagato solamente 15 centesimi di distacco dalla leader elvetica e ha incantato nuovamente nel tratto finale della pista. Per la valdostana si è trattato di una vittoria che le permette di viaggiare in solitaria in vetta alla classifica delle italiane in questa graduatoria, staccando definitivamente il mito Isolde Kostner. Sul podio anche Marta Bassino, partita con il pettorale numero 18, terza a 19 centesimi. La piemontese di Borgo San Dalmazzo ritrova il podio nella specialità a due anni di distanza (terzo in assoluto in supergigante), sulla stessa pista dove fu seconda nel 2021.La grande giornata dell’Italia è continuata con il quarto posto di Elena Curtoni, a 52 centesimi da Gut-Behrami. La valtellinese è tornata ai vertici della classifica dopo il 13esimo posto del primo supergigante, grazie ad una gara solida in cui ha fatto la differenza nel secondo settore.

Al primo posto la svizzera Lara Gut-Behrami, campionessa olimpica a Pechino, che ha fermato il tempo in 1'17"26, precedendo rispettivamente di 15 e 19 centesimi le azzurre Federica Brignone e Marta Bassino. Quarta Elena Curtoni a 0"52. Tra le altre azzurre, Roberta Melesi è 20°, Karoline Pichler 21°, Laura Pirovano 22°. Out Nicol e Nadia Delago.

Queste le parole della nostra Brignone, intervistata da Rai Sport: "E' un'ottima domenica, sono contenta di come sto sciando, anche se oggi non sono riuscita a fare quello che ho fatto ieri".

Il podio di giornata e' stato completato da Marta Bassino, 26 anni piemontese dell'Esercito, che rivela il suo stupore una volta tagliato il traguardo: "Sono molto contenta di esser tornata sul podio in supergigante anche se al traguardo ero un po' sorpresa perché non mi era parso di aver sciato così bene, sentivo la neve molle con lo sci che non scivolava sempre bene - ha rivelato ai microfoni di Rai Sport - siamo una squadra forte che lavora nella direzione gusta. La mia polivalenza è quello che cerco da sempre: io parto dal gigante ma so che ho sempre possibilità di fare bene in velocità, soprattutto in superg".

Marta Bassino sale a 27 podi, consolidando il decimo posto nella speciale classifica. La graduatoria è ovviamente di Alberto Tomba con 88, seguito da Gustavo Thoeni con 69.