Usa

Un deputato americano legge in Aula un discorso scritto dall'intelligenza artificiale

"Sono il genitore più giovane nel gruppo democratico, l'intelligenza artificiale farà parte della mia vita e potrebbe essere una tecnologia di uso generale per i miei figli", ha detto Auchincloss, che ha 34 anni

Un deputato americano legge in Aula un discorso scritto dall'intelligenza artificiale
(GettyImages)
Jake Auchincloss, membro democratico del Congresso Usa

Il discorso verteva su un disegno di legge mirato a creare un centro per l'intelligenza artificiale, in collaborazione tra Usa e Israele. Ma il testo letto al Congresso degli Stati uniti dal deputato Jake Auchincloss era stato scritto proprio da una intelligenza artificiale.

Infatti, il breve discorso di due paragrafi, letto dal democratico del Massachusetts in aula alla Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti è stato generato dal chatbot di intelligenza artificiale online ChatGPT, molto in voga negli ultimi giorni. 

Fondamentalmente, un chatbot è un software che simula ed elabora le conversazioni umane (scritte o parlate), consentendo agli utenti di interagire con i dispositivi digitali come se stessero comunicando con una persona reale. 

Lo staff del parlamentare sostiene che è la prima volta che al Congresso viene letto un discorso scritto da una IA (intelligenza artificiale). Il disegno di legge, che Auchincloss sta presentando, istituirebbe un centro congiunto Usa-Israele per l'IA negli Stati Uniti che possa fungere da hub per la ricerca e lo sviluppo dell'IA sia nel settore pubblico che nel settore privato e dell'istruzione.

Auchincloss afferma che la decisione di leggere un testo generato da ChatGPT è stata presa per stimolare il dibattito sull'intelligenza artificiale e sulle sfide e le opportunità che così si creano. Dice anche di non voler vedere ripetersi ciò che è accaduto con l'avvento dei social media, che hanno iniziato in sordina ma si sono sviluppati molto più velocemente delle possibilità di reazione del legislatore. 

"Sono il genitore più giovane nel gruppo democratico, l'intelligenza artificiale farà parte della mia vita e potrebbe essere una tecnologia di uso generale per i miei figli", ha detto Auchincloss, che ha 34 anni.

La disponibilità di ChatGPT e di altri programmi di IA su internet rappresenta già una sfida per gli insegnanti, che ora si misurano con la possibilità che gli studenti consegnino saggi generati automaticamente. I ricercatori temono anche che i chatbot possano potenziare disinformazione e propaganda.

OpenAI, l'organizzazione no profit che ha creato ChatGPT, ha riconosciuto che sul suo sito web, ChatGPT "può occasionalmente produrre risposte errate" e che le sue risposte a volte sono fuorvianti a causa del modo in cui il sistema apprende. Raccomanda agli utenti, quindi, di verificare sempre se le risposte siano accurate.

Il testo generato dal prompt di Auchincloss include frasi come: "Dobbiamo collaborare con partner internazionali come il governo israeliano per garantire che gli Stati Uniti mantengano un ruolo di leadership nella ricerca e nello sviluppo dell'IA ed esplorino responsabilmente le molte possibilità offerte dalle tecnologie in evoluzione".

"Probabilmente c'era circa una dozzina di miei colleghi ad ascoltare. Scommetto che nessuno di loro sapeva che il mio testo era stato scritto da un computer", ha detto il parlamentare, che poi ha chiesto che non si aspetti troppo a lungo prima di redigere nuove leggi per regolamentare il settore. “Gli sviluppatori e le università hanno accesso allo stesso cloud computing, agli algoritmi all'avanguardia e ai dati grezzi delle aziende più grandi”, ha concluso Auchincloss.

Jake Auchincloss (GettyImages)
Jake Auchincloss