La guerra in Ucraina

Il Financial Times: la Russia ammassa aerei al confine con l'Ucraina. Gli Usa però non confermano

Forze di terra "impoverite", Mosca intenderebbe ricorrere di più all'aviazione. Il segretario di Stato statunitense Lloyd Austin: "Al momento non si vedono"

Il Financial Times: la Russia ammassa aerei al confine con l'Ucraina. Gli Usa però non confermano
Vyacheslav Madiyevskyy/ Ukrinform/Future Publishing via Getty Images
Un soldato ucraino di guardia al confine russo-ucraino presso Zhuravlivka, regione di Kharkiv (repertorio)

Il Financial Times ha scritto oggi che ci sarebbero informative delle agenzie di intelligence occidentali secondo le quali la Russia starebbe ammassando aerei ed elicotteri al confine con l'Ucraina: potrebbe indicare la volontà di sferrare un'offensiva nel breve termine. "È assolutamente chiaro che abbiamo una breve finestra di tempo per aiutare gli ucraini a prepararsi per un'offensiva e che essi hanno necessità abbastanza specifiche", ha spiegato al quotidiano britannico un alto funzionario dell'amministrazione Usa, il quale ha valutato come "abbastanza impoverita" la forza di terra russa, motivo per cui, secondo la fonte, Mosca "si sposterà su attacchi aerei". 

Finora Putin ha usato poco l'aviazione. Secondo le valutazioni d'intelligence, al momento la forza aerea russa "potrebbe essere abbastanza ben preservata", a quanto dice un diplomatico Nato. Possibile quindi che venga usata per "tentare di disabilitare le difese aeree ucraine". 

Il segretario alla Difesa Usa Lloyd Austin, tuttavia, ha ridimensionato l'allarme. "Per quanto riguarda il fatto che la Russia stia ammassando o meno i suoi aerei per un massiccio attacco, al momento non lo vediamo. Sappiamo che la Russia ha un numero considerevole di aerei nel suo inventario e molte capacità rimaste", ha dichiarato in una conferenza stampa a Bruxelles, nel giorno del vertice dei ministri della difesa Nato.

Austin ha aggiunto che "dobbiamo fare tutto il possibile per fornire all'Ucraina la massima capacità di difesa aerea possibile". Il segretario alla Difesa ha poi sottolineato che l'Ucraina condurrà un'offensiva in primavera e "per questo motivo, noi tutti partner del Gruppo di contatto, abbiamo lavorato duramente per garantire che abbiano la capacità corazzata, la potenza di fuoco, il sostegno per poter essere efficaci sul campo di battaglia che vogliono creare".