Scena filmata da cittadini

Il video virale del corriere strattonato dai vigili a Taranto

Colluttazione in centro città dopo una multa per divieto di sosta

Sono diventati virali sui social i video realizzati da cittadini che ritraggono tre vigili urbani a Taranto mentre strattonano e ingaggiano una colluttazione con un corriere che aveva parcheggiato il furgone di una ditta di spedizioni in divieto di sosta. 

Secondo quanto ha appreso dall'Agi, il corriere avrebbe parcheggiato il mezzo davanti a uno scivolo per disabili impedendone l'uso. Sarebbe stata quindi chiamata la Polizia locale che ha multato il mezzo. Il corriere, vista la multa, avrebbe chiesto agli agenti di ritirarla affermando che aveva parcheggiato all'incrocio per motivi di lavoro. Al rifiuto dei vigili, sarebbe quindi nata una prima, accesa discussione. Il corriere avrebbe rifiutato di farsi identificare e a questo punto le immagini dei video mostrano che gli agenti, in modo energico, lo tirano dall'abitacolo del furgone e lo trascinano sul marciapiedi.

La scena non è passata inosservata, tanto che diversi cittadini si sono schierati a difesa del corriere. Molti passanti hanno insultato gli stessi vigili e si sono vissuti momenti di tensione. La situazione è tornata sotto controllo solo dopo l'arrivo della Polizia.

"Rispetto all'intervento effettuato questa mattina dalla Polizia Locale, la direzione competente ha avviato gli accertamenti del caso e siamo in attesa di una relazione dettagliata da parte degli operatori coinvolti, affinché si possa ricostruire l'esatta dinamica degli eventi" sottolinea il sindaco di Taranto Rinaldo Melucci. "Seguiremo con attenzione l'evoluzione della vicenda, confidando che si faccia presto piena chiarezza a garanzia dei diritti di tutti i soggetti coinvolti e del rispetto del codice. Al momento, ciò che si può osservare è una reazione molto scomposta da parte del conducente, davanti all'elevazione di una multa a carico di un furgone che sostava contromano, nei pressi di un'intersezione, ostruendo uno scivolo predisposto per i cittadini diversamente abili". La dinamica dell'accaduto è al vaglio della Polizia. "Come detto, attendiamo la relazione ufficiale - conclude Melucci - per avere un quadro più significativo, tuttavia, se confermate, deve essere inequivocabile per una città civile che certe infrazioni e reazioni sono intollerabili".