Anche in una puntata di South Park

Bucarest, concessi i domiciliari all'ex kickboxer Andrew Tate e al fratello. Il ritorno su social

I fratelli Tate, che si dichiarano innocenti, erano stati arrestati in Romania a dicembre con l'accusa di tratta di esseri umani, stupro e associazione a delinquere

Bucarest, concessi i domiciliari all'ex kickboxer Andrew Tate e al fratello. Il ritorno su social
GettyImages
Andrew Tate (1 dicembre 1986) è stato arrestato in Romania nel dicembre del 2022 insieme al fratello con l'accusa di tratta di esseri umani, stupro e associazione a delinquere

La giustizia della Romania ha scarcerato e concesso gli arresti domiciliari all' influencer ed ex campione di kickboxing Andrew Tate e al fratello Tristan, entrambi accusati di stupro, traffico di esseri umani e di associazione criminale. Tutti capi di imputazione rispetto ai quali si dichiarano innocenti. 

Il permesso di scontare la pena detentiva presso la propria abitazione è stato concesso anche per Georgiana Naghel e Luana Radu, le due donne rumene con le quali i due fratelli erano stati arrestati il 29 dicembre 2022. Quindi l'ex kickboxer è stato rilasciato dal carcere, per decisione della Corte d'appello di Bucarest, dopo tre mesi di reclusione. 

Andrew Tate, già finito nell'occhio del ciclone per aver promosso la mascolinità tossica e negativa ai suoi milioni di seguaci, ha condiviso un post dove dichiara la propria vittoria “I Win, no tears”  

E un video assai controverso: nelle immagini Tate si mostra senza maglietta, mentre fuma un sigaro camminando avanti indietro per una stanza e dicendo:  “Assoluta chiarezza mentale. Pensieri reali. Piani reali. Dolore vivido. Un'ora a casa e non sopporto il telefono. Alcune abitudini sono dure a morire. Dobbiamo sconfiggere Shaytan".

Shaytan è uno spirito demoniaco malvagio nell'Islam che tenta gli umani nel peccato

Come riporta il notiziario rumeno “Cancan”, Tate ha detto ai giornalisti: “Libertà, finalmente! Sono un po' emozionato. Non provo risentimento verso la Romania o chiunque altro nel Paese, credo solo nella verità. Credo che alla fine la giustizia prevarrà e c'è una probabilità dello 0% che io venga giudicato colpevole di qualcosa che non ho fatto. Sono innocente e penso che tutti lo capiscano e sono felice di essere a casa". 

I pubblici ministeri continuano a indagare sulle accuse all'ex kickboxer per tratta di esseri umani, stupro e formazione di una banda criminale per sfruttare le donne.

La giustizia rumena, infatti, deve chiarire se Andrew e Tristan Tate abbiano attirato donne in Romania con la promessa di una relazione seria o di un matrimonio, per poi costringerle a lavorare come modelle nelle chat room di intrattenimento per adulti. All'esame anche le accuse di stupro fatte da una delle testimoni. Gli investigatori hanno confermato che sei donne sono state identificate come potenziali vittime. Ma la scorsa settimana, due delle donne coinvolte nelle indagini hanno negato pubblicamente qualsiasi maltrattamento da parte dei due fratelli fratelli. 

Andrew Tate, che si trovava in Romania al momento dell'arresto, lo scorso 29dicembre, fu tradito dalla sua misoginia e dal suo atteggiamento aggressivo nei confronti dell'attivista per il clima Greta Thunberg, con la quale si vantava di quanto inquinassero le sue automobili sportive e con la quale ha avuto un furioso scambio di tweet.

Nell'ultimo filmato inviato in rete, Tate si mostrava mentre mangiava una pizza consegnata a domicilio, dalla cui marca sulla scatola in cartone la polizia rumena è risalita alla sua residenza, facendo scattare il blitz di arresto. Questa fu la risposta di Greta

Nel 2016 Andrew fu cacciato dal reality “Big Brother” per aver postato un video in cui attaccava una donna e, in passato, bandito da Twitter e da altri social per aver pubblicamente dichiarato che le donne debbano essere considerate responsabili se vittime di violenza sessuale.

Il personaggio, ormai noto per le sue dichiarazioni, unite a continue esibizioni di machismo, misoginia e ostentazioni di lusso è anche al centro di una puntata di South Park: