71 i minori nell'hotspot

Mare mosso a Lampedusa, continuano gli sbarchi: salvati nelle notte circa 30 migranti

L'Ocean Viking attracca al porto di Ravenna. L'appello di Alarm Phone: "In 90 alla deriva nel Mediterraneo centrale, salvateli". Sospese le ricerche in mare dei dispersi del naufragio di Selinunte a causa dello scirocco, si procede via terra

Mare mosso a Lampedusa, continuano gli sbarchi: salvati nelle notte circa 30 migranti
Ansa/foto repertorio
Arrivata a Ravenna la nave Ocean Viking

Sono quasi 90 le persone alla deriva nelle acque del Mediterraneo centrale. A lanciare l'sos è Alarm Phone, in contatto con un gruppo di 68 migranti in fuga partiti dalla Libia. "Non possono proseguire a  causa delle onde alte e del forte vento. La situazione nel gommone è  pericolosa e hanno bisogno di un soccorso urgente", dice l'ong che, sempre ieri, aveva segnalato altri 20 naufraghi alla deriva in zona Sar maltese. "La nave mercantile Kingston sta monitorando la situazione -  aveva affermato dal profilo X - Esortiamo le autorità a salvare senza indugio queste  persone e a portarle al sicuro in Europa". 

E intanto continuano, nonostante il mare mosso, senza sosta gli sbarchi e trasferimenti a Lampedusa. Nelle prime luci dell'alba la motovedetta Cp 325 della Guardia costiera ha salvato e portato a riva una trentina di migranti in difficoltà a causa delle onde. L'operazione 'sar' sarebbe stata portata a termine a circa 45 miglia a sud est di Pozzallo.

L'hotspot dell'isola al momento ospita 604 persone, tra cui 71 minori non accompagnati; ieri hanno lasciato il centro in 245. 

Il forte vento di scirocco ha bloccato le ricerche in mare dei dispersi nello sbarco di venerdì notte a Marinella di Selinunte. Per il mare agitato i mezzi di Guardia costiera e vigili del fuoco non potranno perlustrare la zona di mare dove l'imbarcazione si sarebbe inclinata. Le ricerche continueranno a terra lungo l'arenile tra la foce del fiume Belìce e Porto Palodi Menfi, con l'intervento dei vigili del fuoco e del nucleo dei sommozzatori di Palermo. Dei 60 circa a bordo hanno toccato terra solo in 35

Iniziate in mattinata le operazioni di sbarco al porto di Ravenna della nave della ong Sos Mediterranee: la Ocean Viking ha a bordo 47 migranti, di cui 11 minori non accompagnati. Dalla banchina di Fabbrica Vecchia di Marina di Ravenna la Croce Rossa li trasferirà al Circolo Canottieri alla Standiana, alle porte della città, per le visite mediche e le procedure di identificazione della Questura.