Guerra Israele - Hamas

La guerra è anche una strage di giornalisti. 12 sono stati uccisi in pochi giorni

Altri otto giornalisti sono stati feriti e due dispersi, probabilmente presi come ostaggi da Hamas

La guerra è anche una strage di giornalisti. 12 sono stati uccisi in pochi giorni
afp forum
conflitto Israele-Gaza, carri armati bombardano le città

Le evacuazioni di massa, gli attacchi aerei, i combattimenti a terra e le estese interruzioni di corrente hanno reso estremamente pericolosa fare i cronisti di guerra a Gaza e in Israele. Dodici giornalisti sono stati uccisi, otto feriti e due dispersi: è il tragico bilancio del conflitto in Medio Oriente nell'ultima settimana. Lo ha stilato il Committe to Protect Journalists, un'organizzazione americana, con base a New York, che difende la libertà di informazione in tutto il mondo.

Le ultime due vittime sono Husam Mubarak, reporter di Al Aqsa Radio, legata ad Hamas, ucciso venerdì in un attacco aereo israeliano nel nord di Gaza; e Issam Abdallah, videoperatore della Reuters a Beirut, ucciso durante gli scontri tra Libano e Israele. Il direttore di Al-Khamsa News Saeed al-Taweel, Mohammed Subh e Hisham Alnwajha sono stati uccisi in un raid aereo israeliano martedì. Ibrahim Mohammad Lafi e Mohammad Jarghoun sono stati uccisi sabato mentre facevano un reportage secondo il gruppo per la libertà di stampa palestinese MADA e il Comitato di sostegno ai giornalisti. Mohammad el-Salhi è stato ucciso al confine a est del campo profughi di Bureij, nella Striscia di Gaza centrale.

Assaad Shamlakh è stato ucciso domenica in un raid aereo israeliano a Sheikh Ijlin, nel sud di Gaza. Mohammad Fayez Abu Matar, un fotoreporter, è stato ucciso durante un raid aereo israeliano a Rafah, mercoledì. Ahmed Shehab è stato ucciso in un attacco aereo israeliano che ha colpito la sua casa a Jabaliya giovedì. Yaniv Zohar, fotografo israeliano, è stato ucciso durante l'attacco di Hamas al Kibbutz Nahal Oz.

Tra gli ultimi giornalisti feriti ci sono altri due appartenenti all'agenzia Reuters, Thaer Al-Sudani e Maher Nazeh; un membro dello staff tv di Al-Jazeera, Elie Brakhya, insieme alla giornalista Carmen Joukhadar; la fotografa dell'agenzia France-Press Christina Assi e il video operatore Dylan Collins. Risultano dispersi Roee Idan, fotografo israeliano, la cui moglie è stata uccisa negli attacchi di Hamas del 7 ottobre, e il fotografo palestinese Haitham Abdelwahid