Storia di musica e vita

Film Tv, Leo Gassmann diventa Franco Califano

Tratto all'autobiografia "Senza Manette", scritta dal Califfo, il film per la RAI ha la regia di Alessandro Angelini

Film Tv, Leo Gassmann diventa Franco Califano
instagram Raiplay
Leo Gassman sul set di Califano

Sono terminate a Roma le riprese del film tv Rai "Califano", diretto da Alessandro Angelini e scritto da Guido Iuculano insieme a Isabella Aguilar con Leo Gassmann nel ruolo del Califfo.

Tratto dal libro "Senza manette" (biografia ufficiale scritta dallo stesso Franco Califano) edito da Mondadori, ripercorre la vita del cantante. La storia parte a Roma nel 1984, al Teatro Parioli, dove Franco è in attesa di quella che sarà la serata più importante della sua vita, ma sei uomini in divisa fanno irruzione nel camerino, lo ammanettano e lo fanno sfilare davanti al suo pubblico che resta esterrefatto.
Flashback: Roma, 1961. Franco, orfano di padre, ha 22 anni e vive a Roma con la madre e il fratello. Scrive poesie e sogna la Dolce Vita. Nel 1963 abbandona la sua quotidianità e si trasferisce a Milano, a casa di Edoardo Vianello, da dove parte la sua nuova esistenza

Per la realizzazione del film, Leo Gassmann ha inciso alcune delle canzoni più celebri del cantante romano, riarrangiate e interpretate insieme al gruppo di musicisti storici di Califano.

"È stato molto difficile interpretare il ruolo di Franco Califano e sono molto onorato e fiero di aver raccontato questa storia perché darà la possibilità di vedere Franco da un altro punto di vista e non solo come un cantautore con una vita frenetica. Verrà raccontata la storia di un uomo con le sue fragilità ma soprattutto un uomo con un grande cuore che ha saputo affrontare molteplici sfide" ha raccontato Gassmann.

Fanno parte del cast anche Giampiero De Concilio, Angelica Cinquantini, Jacopo Dragonetti, Valeria Bono, Andrea Ceravolo.