Ventesima giornata

Juventus-Sassuolo 3-0: doppietta di Vlahovic e gol di Chiesa, duello infinito con l’Inter

Allegri: “È stata una bella partita, abbiamo avuto occasioni ma bisogna essere più lucidi vicino all’area. I cambi hanno fatto bene e ciò è importante”. Dionisi: “Il terzo gol è quello che mi ha fatto arrabbiare di più, è un errore visto e rivisto”

La Juventus supera il Sassuolo per 3-0 grazie a una doppietta di Vlahovic al 15esimo e al 37esimo del primo tempo e a un gol di Chiesa all’89esimo. La prima rete arriva su azione, con assist di Miretti, la seconda su punizione per il fallo di Laurienté sempre su Miretti, la terza su passaggio di Locatelli.

È duello infinito tra Inter e Juve, con i bianconeri che inseguono i nerazzurri a due punti di distanza da tre giornate consecutive: ora sono rispettivamente a 49 e 51 punti. I neroverdi restano fermi a quota 19 a pari merito con il Frosinone e con sole due lunghezze di distacco rispetto all’Hellas Verona, terz’ultimo e in zona retrocessione.

Il primo tempo

Al 15esimo Rugani a centrocampo intercetta un passaggio di Ferrari e fa partire il contropiede bianconero servendo Locatelli, lancio sulla fascia destra per Miretti che a sua volta tocca al centro per Vlahovic, siluro di mancino da fuori area, Consigli si butta ma la traiettoria lo scavalca: la Juventus è in vantaggio.

Serie A TIM Juventus Vs Sassuolo, gol Vlahovic -2-0 gettyimages
Serie A TIM Juventus Vs Sassuolo, gol Vlahovic -2-0

Al 28esimo Sassuolo in attacco, rasoterra di Laurienté, ma il tiro non è abbastanza potente e Szczesny para.

Quattro minuti più tardi ancora Laurienté fa partire un’azione corale dei neroverdi, la palla torna al numero 45 che calcia di destro da fuori, la traiettoria è insidiosa ma Szczesny si distende e respinge.

Poco dopo Laurienté fa cadere Miretti a pochi metri dal limite dell’area. A battere la punizione è Vlahovic che calcia direttamente in porta, Consigli è sul tiro ma in ritardo, la palla colpisce la traversa e rimbalza a terra oltre la linea di porta: è il raddoppio bianconero al 37esimo.

Poco dopo Erlic falcia Yildiz, l’arbitro lascia proseguire per il vantaggio ma poi ammonisce il neroverde. Calcia Vlahovic che buca la barriera, ma il tiro stavolta è debole e Consigli para.

Al 42esimo è Rabiot a fare partire un rasoterra angolato da fuori area, Consigli para ancora e poi si arrabbia con i suoi.

La Juventus domina il primo tempo. Il Sassuolo cerca di rispondere con un paio di tiri di Laurienté, ma nei primi 45 minuti la disparità tra le due squadre è netta. Giocatori negli spogliatoi sul 2-0 per i bianconeri.

Serie A TIM Juventus Vs Sassuolo -2-0 LaPresse
Serie A TIM Juventus Vs Sassuolo -2-0

Il secondo tempo

Nella ripresa, al 51esimo dalla sinistra Laurienté mette in mezzo per Berardi, mancino rasoterra da fuori area e palla che non centra la porta per un paio di metri.

Sei minuti dopo doppio cambio per Allegri: entrano Chiesa e Weah al posto di Yildiz e Miretti.

Al 64esimo contropiede del Sassuolo con Berardi che si fa metà campo di corsa, mancino da fuori area deviato da Danilo, Szczesny respinge una palla davvero insidiosa.

Al 76esimo Chiesa pesca Weah che calcia di prima dall’interno dell’area, il pallone finisce in curva.

All’89esimo Milik ruba palla a Boloca, passaggio per Locatelli che tocca per Chiesa, il suo tiro è deviato da un difensore neroverde e pur essendo centrale spiazza Consigli: è la rete del definitivo 3-0.

Juventus vs Sassuolo - gol di Chiesa gettyimages
Juventus vs Sassuolo - gol di Chiesa

Il commento di Allegri

“Non è questione di divertimento, è questione di vincere. Conta solo quello, il resto non conta niente. Non era semplice, ci avevano fatto quattro gol all’andata”, sottolinea l’allenatore della Juventus, Massimiliano Allegri, dopo la partita contro il Sassuolo.

“Anche stasera, quando sembrava indirizzata bene, hanno trovato soluzioni con giocatori bravi come Berardi e Laurientè. Szczesny ha fatto due belle parate. Siamo contenti ma pensiamo a domenica a Lecce”, prosegue il mister.

Sempre per l’allenatore bianconero, “abbiamo 49 punti, serve continuare a lavorare, migliorare e stare in silenzio. È stata una bella partita, abbiamo avuto occasioni ma bisogna essere più lucidi vicino all’area. I cambi hanno fatto bene e questo è molto importante. Dobbiamo lavorare sui nostri limiti e tenere questo spirito di squadra”.

Allegri ha quindi aggiunto: “Giocare contro di loro è complicato, ti spezzano la partita e dopo può succedere di tutto come in casa loro. Ai ragazzi ho detto di avere una buona reazione sulla palla persa. Poi quando non ci riuscivamo ci mettevamo dietro la linea della palla per frenarli. Capire le partite è un senso di maturità e su questo, nonostante tanti giocatori con meno esperienza, stiamo crescendo e sono molto contento”.

Il commento di Dionisi

“Non siamo stati perfetti, abbiamo responsabilità sui loro gol. Il risultato è troppo severo, ma la Juve in casa è più forte”, sono le parole di Alessio Dionisi, allenatore del Sassuolo, dopo la partita.

“Sapevamo che sarebbe stato difficile, se poi non sei prestante come dovresti diventa una missione impossibile fare risultato”, aggiunge il tecnico neroverde, che aggiunge: “Conoscevamo le difficoltà a cui saremmo andati incontro. Non siamo soddisfatti di aver fatto una discreta prestazione, il terzo gol non determina niente ma è quello che mi ha fatto arrabbiare di più. È un errore visto e rivisto, corretto e ricorretto”. 

Sempre secondo Dionisi, “abbiamo vinto con la Fiorentina, siamo stati bravi ed efficaci, con un rigore parato. Il calcio dà e toglie. Il loro portiere oggi è stato bravo, poi se concedi alla Juve è difficile portare a casa un risultato positivo. Dispiace perché nel primo tempo si poteva fare di più. Fare i cambi forzati non ci ha permesso di creare altre opportunità ma siamo questi. Lavoriamo con fiducia, sapendo che dobbiamo sudare in ogni partita”.

Juventus Vs Sassuolo - gol Vlahovic gettyimages
Juventus Vs Sassuolo - gol Vlahovic

La cronaca testuale