Sanremo 2024

Dai metalmeccanici ai trattori. Quando la protesta arriva sul palco dell'Ariston

Tanti ricordano l'operaio che voleva buttarsi dalla balaustra durante il Festival. Pippo Baudo si arrampicò e lo fece desistere

Dai metalmeccanici ai trattori. Quando la protesta arriva sul palco dell'Ariston
Ansa
La protesta dei trattori arriva a Sanremo

I trattori marciano verso Roma e forse anche verso Sanremo. Amadeus li ha invitati all'Ariston: "Se vengono li faccio salire sul palco", ha detto in conferenza stampa. Non è la prima volta che la protesta dei lavoratori irrompe al Festival della canzone italiana.

Nel 1984 - il conduttore era Pippo Baudo - un migliaio di operai dello stabilimento di Genova-Cornigliano dell'Italsider, a rischio chiusura, manifestarono davanti al teatro in occasione della serata inaugurale del Festival. Alcuni di loro furono invitati a salire sul palco dal presentatore perché potessero leggere in diretta televisiva le loro rivendicazioni.

Sanremo 1984, sul palco gli operai dell'Italsider Ansa
Sanremo 1984, sul palco gli operai dell'Italsider

Il nome di Pino Pagano ha un posto d'eccezione nella storia di Sanremo: è l'operaio disoccupato che nel 1995, a 47 anni, minacciò di lanciarsi in diretta su Rai1 dalla balconata dell'Ariston. Toccò sempre a Baudo arrampicarsi in galleria, rassicurarlo e farlo desistere.

Pino Pagano minacciò di gettarsi dalla balaustra dell'Ariston, Sanremo 1995 Ansa
Pino Pagano minacciò di gettarsi dalla balaustra dell'Ariston, Sanremo 1995

Nel 2000, edizione condotta da Fabio Fazio, davanti all'Ariston sfilarono i Cobas con la mucca Ercolina, simbolo della protesta legata alle quote latte.

La mucca Ercolina sfila davanti all'Ariston, Sanremo 2000 Ansa
La mucca Ercolina sfila davanti all'Ariston, Sanremo 2000

Nel 2014, anche questa volta in un Festival di Fazio, la gara fu interrotta dalla protesta di due disoccupati arrivati dalla Terra dei Fuochi: salirono sulla balaustra del teatro e minacciarono di buttarsi giù per manifestare contro la difficile situazione del lavoro in Campania. Il conduttore lesse la loro lettera con le istanze e i motivi del gesto.

 

La protesta di due disoccupati a Sanremo 2014 Rainews
La protesta di due disoccupati a Sanremo 2014

Nel 2019, in un clima di forti tensioni tra Italia e Francia, a Sanremo sconfinarono i gilet gialli, movimento spontaneo di protesta che si era propagato a tutta la Francia, coinvolgendo centinaia di città e decine di migliaia di cittadini, inizialmente in rivolta contro l'aumento dei prezzi del carburante. Una mini invasione pacifica, che restò però fuori dall'Ariston.

Gilet gialli a Sanremo 2019 Ansa
Gilet gialli a Sanremo 2019

Amadeus si è già trovato a fronteggiare una protesta durante il Festival. Era il 2021. Una cinquantina di rappresentanti delle partite Iva e aderenti al movimento #ioapro improvvisarono una manifestazione di protesta, verso le 21, davanti al teatro Ariston di Sanremo, in occasione della finale. Prima al grido di "Libertà", poi di "Amadeus", qualcuno indossando la maschera di "Anonymous" e qualcuno intonando l'inno di Mameli, i manifestanti rivendicarono il diritto al lavoro, in un periodo di restrizioni anti Covid. "Solo lavoro, vogliamo solo lavoro", il grido rivolto verso il l'Ariston.