Emilia Romagna

Nuova scossa in provincia di Parma, magnitudo tra 3.3 e 3.8, prosegue lo sciame sismico

Sono oltre 130 le scosse che si sono susseguite sul territorio - la più forte di magnitudo 4.2 alle 13.06 di ieri avvertita anche in città a Parma - registrate in particolare nei comuni di Langhirano, Calestano, e Fornovo di Taro

Nuova scossa in provincia di Parma, magnitudo tra 3.3 e 3.8, prosegue lo sciame sismico
INGV
Terremoto Calestano (PR)

Una nuova scossa di terremoto, di magnitudo provvisoria tra 3.3 e 3.8, è stata registrata alle ore 10.26 in  provincia di Parma. Nella zona da alcuni giorni è in corso uno sciame sismico, che rallenta ma non si arresta, diffuso nella Val Baganza nel  Parmense. 

“130 scosse”

Sono oltre 130 le scosse che si sono susseguite sul territorio - la più forte di magnitudo 4.2 alle 13.06 di ieri avvertita anche in città a Parma -  registrate in particolare nei comuni di Langhirano, Calestano, e Fornovo di Taro. L'ultima - certifica l'Ingv sul suo sito - questa mattina alle 8.24 a Langhirano con una magnitudo di 2.3. 

 

L'impressionante balzo del sismografo terremoto a Catania Tgr Sicilia
L'impressionante balzo del sismografo terremoto a Catania

Dalla scossa più intensa riportata ieri all'ora di pranzo, sono stati registrati 21 movimenti: i più rilevanti, sempre ieri nel pomeriggio e in serata, a Langhirano, alle 17.38 con una magnitudo 3.7 e a Calestano alle 21.25 con una  magnitudo di 3.1.

 

 

I geologi hanno spiegato che i movimenti tellurici insistono sulla faglia inversa del Monte Bosso e sono dovute a uno spostamento dell'Appennino Emiliano-Romagnolo verso nord-est.