economia e sviluppo

A Cannes la fiera internazionale dell’immobiliare

Mipim raduna oltre 20.000 protagonisti internazionali del settore, dalle istituzioni alle imprese

A Cannes la fiera internazionale dell’immobiliare
Remind
Renato Loiero Consigliere per le Politiche di Bilancio del Presidente del Consiglio

Si è aperto a Cannes il Mipim, fiera internazionale di riferimento per il settore del real estate, dell'edilizia e del mercato immobiliare. L'evento rappresenta il punto di incontro strategico per i principali decision maker del comparto, sviluppatori, investitori, territori, agenzie di sviluppo e autorità locali, fondi di investimento, società di costruzioni, società di servizi si incontrano per conoscere le principali novità del settore e avere accesso ai principali progetti di sviluppo immobiliare. 

“In un contesto di grande incertezza geopolitica e in particolare per il settore immobiliare, Mipim si conferma anche quest’anno un appuntamento fondamentale per gli operatori internazionali per capire e prevedere le tendenze in atto e identificare le migliori strategie di sviluppo urbano e di investimento", ha spiegato Filippo Rean Direttore Generale Rx France, organizzatore del Mipim. 

Mipim raduna oltre 20.000 decisori internazionali del settore immobiliare, capi di stato, ministri, sindaci di grandi città tra cui Roberto Gualtieri per Roma Capitale, grandi investitori, promotori, intorno al tema fondamentale di come sviluppare al meglio le nostre città e territori, tenendo conto delle esigenze umane, ambientali, ed economiche. 

Una visione degli scenari dell’immobiliare allargato agli altri settori produttivi italiani viene fornita da Renato Loiero consigliere economico del presidente del Consiglio Giorgia Meloni. Tema centrale anche per Remind, presieduta da Paolo Crisafi, che partecipa al Mipim per dialogare con Rx France sui nuovi orizzonti dell’immobiliare. 

Un’attenzione particolare è dedicata, infine, dal Mipim al tema dell’immobiliare residenziale e a come far convergere i settori pubblico e privato al sevizio del residenziale di domani”.

"Come ben noto, l'Italia vanta un patrimonio culturale straordinario, ricco di opere d'arte, monumenti storici e reperti che testimoniano l’importanza della storia millenaria che permea il nostro stato e lo rende unico in tutto il mondo. - ha affermato Renato Loiero, consigliere economico del Presidente del Consiglio -  Una fonte inesauribile di ispirazione e conoscenza che si riflette perfettamente nell’economia della nazione caratterizzata da un tessuto produttivo fervente, capace, ancora oggi, di sviluppare e produrre una vasta gamma di prodotti di alta qualità sotto l’egida di un’innata creatività che ha contribuito a posizionare l'Italia come un centro globale di eccellenza nel settore manifatturiero e nel campo della ricerca e sviluppo. Consideriamo spesso il "Made in Italy" come simbolo di eccellenza nel design, nella moda e nell'industria automobilistica. Tuttavia, raramente riflettiamo sul fatto che anche i settori immobiliare, infrastrutture e trasporti possono essere annoverati tra queste espressioni di prestigio. Le nostre città ne sono una testimonianza tangibile”.

Paolo Crisafi, presidente Remind portavoce dell’immobiliare allargato agli altri settori produttivi italiani, ha aggiunto: ”L’Italia, come molti altri stati, si trova ad affrontare sfide importanti legate soprattutto alla sostenibilità ambientale e all’implementazione di nuove tecnologie all’interno del complesso processo di trasformazione degli stili di vita nei luoghi, spazi, territori e città in cui le persone vivono, operano e transitano. In risposta a queste sfide, emerge sempre più l’importanza di adottare un approccio integrato allo sviluppo urbano, che consideri congiuntamente gli aspetti immobiliari, infrastrutturali e di mobilità delle città. L'approccio integrato allo sviluppo urbano ha radici profonde nella storia dell'urbanistica e della pianificazione urbana e si è evoluto nel corso del tempo, in risposta alle mutevoli esigenze e alle sfide urbane, diventando oggi una parte fondamentale della progettazione, della gestione, della manutenzione e della valorizzazione delle città in tutto il mondo".

Secondo Crisafi "l'adozione di un approccio integrato allo sviluppo urbano offre una serie di vantaggi significativi che possono migliorare la qualità della vita nelle città, promuovere la sostenibilità ambientale e favorire l'inclusione sociale ed economica dei cittadini. Coordinare gli investimenti in immobiliare, infrastrutture e mobilità consente di massimizzare l'efficienza nell'uso delle risorse disponibili, riducendo i costi a lungo termine e garantendo un utilizzo più efficiente dei finanziamenti pubblici e privati. Integrare infrastrutture verdi, trasporti pubblici efficienti e pianificazione urbana intelligente è fondamentale per contrastare il cambiamento climatico e proteggere l'ambiente, riducendo le emissioni di gas serra e promuovendo la conservazione delle risorse naturali. Su tali basi stiamo approfondendo le buone pratiche dell’immobiliare allargato a livello globale tenendo conto delle peculiarità della nostra Nazione”.

ilippo Rean Direttore Generale Rx France e Paolo Crisafi Presidente Remind Remind
ilippo Rean Direttore Generale Rx France e Paolo Crisafi Presidente Remind