Il 19° governo palestinese dovrebbe giurare da Abbas domenica

Abu Mazen approva il nuovo governo dell'Anp, sarà guidato dal primo ministro Mohammad Mustafa

La comunità internazionale ha esortato il presidente a intraprendere riforme istituzionali, in particolare per prepararsi al periodo post-bellico nella Striscia di Gaza

Abu Mazen approva il nuovo governo dell'Anp, sarà guidato dal primo ministro Mohammad Mustafa
Wikipedia
Il primo ministro palestinese Mohammad Mustafa

Il presidente dell'Autorità Palestinese Abu Mazen ha approvato il nuovo governo, guidato dal primo ministro Mohammad Mustafa. Il presidente dell'Autorità Palestinese, Mahmoud Abbas, ha approvato la composizione del governo presentato dal suo nuovo primo ministro, Mohammed Mustafa, con un decreto ufficiale. Secondo l'agenzia ufficiale palestinse Wafa, il 19° governo palestinese dovrebbe giurare da Abbas domenica. Questo rinnovo arriva in un momento in cui la comunità internazionale esorta il presidente a intraprendere riforme istituzionali, in particolare per prepararsi al periodo post-bellico nella Striscia di Gaza.

Il primo ministro dell'Autorità nazionale palestinese (Anp) Mohammad Mustafa ha formato un nuovo governo nel quale ricoprirà anche la carica di ministro degli Esteri, al posto di Riyad al-Maliki. Lo rende noto l'agenzia di stampa palestinese Wafa.

"Il nuovo governo dell'Anp deve attuare riforme ampie e credibili", ha commentato il portavoce del Consiglio per la sicurezza nazionale statunitense, John Kirby

Per la Lega Araba, "è essenziale raggiungere la riconciliazione interpalestinese, dando priorità, in questa fase, all'instaurazione di un cessate il fuoco e alla fornitura di aiuti alla Striscia di Gaza, quindi all'inizio di una soluzione politica che porti alla creazione di uno Stato palestinese". 

Il segretario generale della Lega Araba, Ahmed Aboul Gheit, lo ha dichiarato durante un incontro al Cairo con una delegazione del movimento Fatah. "Il ruolo dell'Autorità Palestinese e di Fatah è centrale in questo processo - ha aggiunto - ed è necessario porre fine alla divisione geografica e politica di cui soffrono i palestinesi dal 2007 e che indebolisce la loro posizione a vantaggio di Israele".  

Al Fatah, in seguito agli accordi di Oslo nel 1994, è il movimento prevalente nell'Autorità nazionale palestinese (Anp).Quest'ultima avrebbe dovuto governare i territori palestinesi a Gaza e in Cisgiordania ma, dal 2006, è esploso un conflitto interno alle autorità palestinesi e Hamas ha preso il controllo della Striscia di Gaza, mentre al-Fatah ha mantenuto il potere a Ramallah in Cisgiordania. 

La Lega araba ha da sempre considerato l'Olp la legittima rappresentante del popolo palestinese.