Protesta degli agricoltori

Ancora trattori a Bruxelles. Letame e patate davanti alle istituzioni Ue

È la terza manifestazione da inizio anno, dopo quelle del 1° e del 26 febbraio. Durante la protesta, a margine del Consiglio Agrifish, lancio di petardi e sversamento di letame e patate davanti alle istituzioni. Polizia belga ha azionato gli idranti

Una nuova manifestazione degli agricoltori si è svolta questa mattina a Bruxelles, in occasione del Consiglio Agricoltura e Pesca, con circa 250 trattori che hanno invaso il quartiere delle istituzioni Ue. Si tratta della terza manifestazione di Bruxelles dopo quelle del primo e il 26 febbraio.

Dopo l'assedio di questa mattina, la calma è tornata in città ma gli agricoltori hanno manifestato la volontà di restare schierati fino alle 19, quando anche i ministri dell'Agricoltura europei riuniti all'Europa building lasceranno la capitale belga. 

Le forze dell'ordine, impegnate nelle ore scorse a rispondere con idranti e lacrimogeni ai lanci di petardi e proiettili di gomma dei manifestanti, presidiano l'area in tenuta antisommossa. Gli accessi alle stazioni della metropolitana di Maelbeek e Schuman restano chiusi, così come le vie principali del quartiere Ue.

 

Bruxelles, proteste degli agricoltori e scontri con la polizia afp
Bruxelles, proteste degli agricoltori e scontri con la polizia

Tra le azioni simboliche della protesta il lancio di petardi nelle prossimità delle sedi della Commissione europea e del Consiglio Ue, dove si sono riuniti i ministri europei dell'Agricoltura per il Consiglio Agrifish e alcuni roghi di copertoni e balle di fieno anche di fronte al dipartimento responsabile per l'erogazione dei fondi della Politica agricola comune (Pac). 

 

Bruxelles, proteste degli agricoltori e scontri con la polizia afp
Bruxelles, proteste degli agricoltori e scontri con la polizia

Azionati gli idranti contro i trattori a Bruxelles

La Polizia belga ha azionato gli idranti e lanciato gas lacrimogeni per tenere sotto controllo gli agricoltori durante la protesta, lo riferisce il quotidiano belga Le Soir, sul suo sito. Le forze dell'ordine hanno confermato "che sono stati utilizzati gas lacrimogeni e che i trattori sono stati immobilizzati perché volevano forzare" il blocco operato dalla Polizia, lo ​​ha dichiarato in un comunicato la Polizia di Bruxelles Capitale-Ixelles.  

Secondo il quotidiano belga, intorno alle 11 alcuni trattori si sono avvicinati alla linea degli agenti, posando letame e fieno sul terreno e lanciando uova e petardi in direzione delle forze dell'ordine.

 

Bruxelles, proteste degli agricoltori e scontri con la polizia afp
Bruxelles, proteste degli agricoltori e scontri con la polizia

A organizzare la protesta Fugea, la  Fédération des jeunes agriculteurs (Fja), la Fédération wallonne de  l'Agriculture (Fwa), il Réseau de soutien à l'agriculture paysanne  (RéSap) e il coordinamento europeo Via Campesina.

Da Bruxelles risposte alle istanze degli agricoltori

Nel frattempo oggi è arrivato il via libera dei rappresentanti dei Paesi Ue riuniti nel Comitato speciale Agricoltura alla revisione mirata della Politica agricola comune (Pac) proposta dalla Commissione europea per rispondere alle preoccupazioni degli agricoltori manifestate con le proteste dei trattori.   

La revisione punta a "ridurre gli oneri amministrativi e a dare una maggiore flessibilità per il rispetto" dei vincoli ambientali, sottolinea il Consiglio Ue.