Calcio

Dani Alves esce dal carcere, pagata la cauzione di un milione di euro

Il brasiliano, condannato a quattro anni e mezzo di carcere per lo stupro di una giovane, ha lasciato oggi il carcere di "Brians 2", a Barcellona, dov'era detenuto dal 20 gennaio 2023

Dani Alves esce dal carcere, pagata la cauzione di un milione di euro
Ap
Dani Alves, 25/03/24

Dani Alves ha lasciato il penitenziario dopo 14 mesi di detenzione preventiva e il pagamento di una cauzione di 1 milione di euro. Il calciatore era accompagnato dalla sua legale Inés Guardiola. Nessuna dichiarazione da parte di entrambi.

Il Tribunale di Barcellona ha confermato che la difesa del brasiliano aveva pagato la cauzione di 1 milione di euro, e consegnato i suoi due passaporti, brasiliano e spagnolo, come prescritto dalle misure cautelari per il ritorno in libertà vigilata, in attesa della definizione del processo.

Condannato a quattro anni e mezzo di carcere per lo stupro di una giovane donna, in una discoteca di Barcellona nella notte tra il 30 e il 31 dicembre 2022, l'ex blaugrana non potrà lasciare la Spagna, dovrà presentarsi con cadenza settimanale davanti al Tribunale provinciale, oltre a non potersi avvicinarsi a meno di 1 km dalla vittima dello stupro. Nel frattempo i suoi legali cercheranno di ottenere in appello l'assoluzione mentre l'accusa punta a un aumento della pena a 9 anni. Nel corso del processo, il brasiliano, che inizialmente aveva negato di aver avuto rapporti con la vittima, ha poi sostenuto che erano stati consensuali, per poi ammettere la violenza, affermando di essere stato alterato dallo stato di ebbrezza. 

Così Ester Garcia, legale della giovane, ha commentato il rilascio su cauzione di Dani Alves: "E' molto indignata e frustrata. È un messaggio molto pericoloso. C'è una giustizia diversa per le persone ricche, il fatto che l'aggressore sia di nuovo in libertà è una rivittimizzazione gravissima", annunciando che presenterà ricorso contro l'ordinanza che ha concesso la libertà provvisoria all'ex giocatore.