Ventinovesima giornata

Inter-Napoli 1-1. Gli azzurri rallentano la volata per lo scudetto dei nerazzurri

Le reti: Darmian al 44', Juan Jesus all'81'. Mezzo passo falso dei nerazzurri al “Meazza” che si fanno raggiungere nel finale

Al “Meazza” Inter-Napoli 1-1. Mezzo passo falso della squadra di Inzaghi fermata in casa. Con questo punto i nerazzurri salgono a quota 76 punti in classifica a +14 sul Milan secondo, la squadra di Calzona a 45.

Al sostanziale equilibrio dei primi 10' segue un periodo di supremazia dei padroni di casa, pericolosi al 12' con Darmian e Thuram ai quali solo un Meret in ottima forma riesce ad opporsi. Intorno alla mezzora è il Napoli a cercare di prendere l'iniziativa costruendo un paio di azioni pericolose con Anguissa e Raspadori e con Traorè al 42' ma al 44' l'Inter passa in vantaggio grazie a Darmian. Al “Meazza” il primo tempo si conclude sull'1-0 per i nerazzurri.

Nel secondo tempo la squadra di Simone Inzaghi ha avuto ancora maggiormente l’iniziativa, rispetto alla prima frazione di gioco, e ha avuto anche maggiori occasioni per raddoppiare. Napoli volenteroso e agonista ma con troppi errori in fase conclusiva: poche le azioni veramente pericolose costruite dagli azzurri. All’81’ però arriva il pareggio del Napoli con Juan Jesus sugli sviluppi di un corner. Gara a volte ruvida e con non poche frizioni in campo che l’arbitro a stento è riuscito a gestire. 

L’Inter voleva vincere per avvicinarsi sempre di più al titolo, il Napoli doveva ottenere i tre punti per rientrare in corsa per la zona Champions. Erano questi i temi principali del match che si giocava a Milano. 

Nella gara di andata, disputata al Maradona Stadium, netto successo dei nerazzurri per 3-0.

L'Inter voleva lasciarsi alle spalle la cocente sconfitta con l'Atletico Madrid che è costata alla squadra di Simone Inzaghi l'eliminazione dalla Champions League. Nell’ultimo turno era arrivato il successo per 1-0 in casa del Bologna.

Francesco Calzona si gioca la riconferma sulla panchina del Napoli in queste ultime partite, fin qui con De Laurentiis c'è stato un ottimo rapporto. La squadra, da quando è arrivato il nuovo mister, ha acquisito una sua impronta. Nell’ultima di campionato gli azzurri avevano pareggiato 1-1 in casa contro il Torino.

Le formazioni

Inter (3-5-2): Sommer; Pavard, Acerbi, Bastoni; Darmian, Barella, Calhanoglu, Mkhitaryan, Dimarco; Thuram, Lautaro. All. Inzaghi

Napoli (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Rrahmani, Juan Jesus, Olivera; Anguissa, Lobotka, Traoré; Politano, Raspadori, Kvaratskhelia. All. Calzona

Ha arbitrato Federico La Penna di Roma, assistenti: Berti-Perrotti. IV Uomo: Feliciani. VAR: Di Paoli-Valeri

Inter- Napoli 17/03/24 gol di Juan Jesus Getty
Inter- Napoli 17/03/24 gol di Juan Jesus

La partita

Inizio molto combattuto tra le sue squadre con un sostanziale equilibrio per i primi 10’. 

Al 12’ l’Inter ad un passo dal vantaggio. Un doppio miracolo di Meret salva il Napoli: il portiere azzurro prima respinge in tuffo un colpo di testa di Darmian, poi di riflesso sventa il tentativo successivo di Thuram. Sulla seconda ribattuta arriva Barella che calcia altissimo.

In Napoli si fa vedere dalle parti di Sommer al 16’ con Kvaratskhelia che crossa basso da sinistra ma Acerbi respinge fermando l’azione azzurra.

Dopo i primi 20’ il ritmo di gioco cala di intensità ma i nerazzurri mantengono l’iniziativa e la pericolosità nei confronti degli ospiti.

Con il passare dei minuti la squadra di Calzona prova a spingere sull’acceleratore e al 28’ dopo un lungo possesso di palla il Napoli arriva al limite dell’aera avversaria ma non trova lo spazio per andare a conclusione. 

Due minuti dopo gli azzurri costruiscono un’azione potenzialmente pericolosa. Anguissa arriva al cross basso da destra per Raspadori che calcia di prima intenzione trovando la deviazione in angolo di Acerbi.

Napoli ancora aggressivo al 42’ con Traoré ma due minuti dopo è l’Inter a passare in vantaggio con Darmian. Lautaro Martinez trova il corridoio giusto per Bastoni che mette al centro pescando il sinistro a volo di Darmian, imparabile per Meret.

Prova a reagire subito il Napoli con Lobotka ma la difesa dell'Inter è attenta e il primo tempo termina con il vantaggio dei padroni di casa per 1-0.

Nella ripresa Inter subito pericolosissima: Lautaro Martinez riceve in area, resiste al ritorno di Lobotka e calcia, ma Meret si oppone al raddoppio nerazzurro.

Dopo essere passata in vantaggio l’Inter gioca meglio, maggiormente distesa, sebbene in campo non manchino occasioni di attrito e scintille fra i giocatori delle due formazioni.

Al 53’ nerazzurri vicini al raddoppio con una punizione battuta da Dimarco, insidiosissima, anche per l’involontaria deviazione di Politano, ma il portiere azzurro respinge ancora.

Prova ad aumentare il ritmo di gioco e la pressione la squadra di Calzona, prima con Kvaratskhelia che si accentra da sinistra e calcia con il destro ma Sommer blocca, poi ancora il georgiano e successivamente con Politano. L’unica cosa che ottiene il Napoli è una serie di corner che però non fruttano alcuna conclusione veramente pericolosa.

Superato il quarto d’ora della ripresa la formazione di Simone Inzaghi riesce a schiacciare il Napoli nella propria metà campo, azzurri in affanno.

Occasione sprecata dal Napoli al 77’: Kvaratskhelia libera al cross Mario Rui, raccoglie Anguissa che, però, si coordina male e calcia sul fondo.

Nell’ultimo quarto d’ora di gara è la squadra di Calzona a condurre il gioco.

All’81’ gli azzurri pareggiano con Juan Jesus. Calcio d'angolo da sinistra, deviazione di testa di Bastoni che diventa un perfetto assist per Juan Jesus che da due passi deposita in rete.

Dopo 4' minuti di recupero termina la gara al “Meazza” con il risultato di 1-1.

La cronaca testuale

Lo stadio Giuseppe Meazza di Milano @gettyimages
Lo stadio Giuseppe Meazza di Milano