Ventinovesima giornata

Juventus-Genoa 0-0 reti inviolate allo Stadium

La squadra di Allegri non riesce a vincere in casa contro un grande Genoa, due pali ed espulsione di Vlaovich ma niente reti, rimane sotto al Milan, Genoa grande prova un punto d'oro

La Juventus pareggia in casa un Genoa convincente schierato molto bene in campo da Gilardino, risultato finale 0-0. Dopo 5 minuti di recupero e l'espulsione di Vlaovich reti inviolate,  gli ospiti hanno anche rischiato nel primo tempo di segnare. Bianconeri ancora una delusione, sotto al Milan in classifica al terzo posto

Primo Tempo

I bianconeri in campo per non perdere terreno dal Milan in seconda posizione con +1, il Genoa di Gilardino senza paura per fare qualche step che la possa avvicinare al treno delle coppe. Giornata di sole primaverile allo Stadium di Torino, campo in ottime condizioni, si inizia. Calcio d’inizio degli ospiti che partono subito aggressivi, Juve alta e Genoa che cerca di giocare larga sulle fasce. Bianconeri più aggressivi conquistano un corner, sul seguente tiro di Kostic nulla di fatto, passati 5 minuti, le squadre si studiano ancora, i rossoblù lottano su tutte le palle, conquistano una punizione sulla trequarti, il tiro di Gudmundsson con deviazione di Gatti mette in serio pericolo il portiere bianconero. Sul corner seguente ancora pericolosi i genoani. La Juve mostra qualche segno di nervosismo, parapiglia da Retegui e Szczesny. Ora la Juve preferisce il possesso ma il Genoa è sempre molto aggressivo, bianconeri poco attenti finiscono in fuorigioco su alcune palle. La Juve sembra non riuscire a tenere in mano il pallino del gioco non riesce a portare tanti uomini nell’area avversaria, rossoblù arrivano su tutte le seconde palle, Allegri in panchina mostra segni di nervosismo. Dalla bandierina al 15’ la Juve perde palla e innesca un contropiede di Gudmundsson che conquista poi una punizione in terra bianconera sulla destra. Il match comunque è tiratissimo, anche se i padroni di casa stentano a trovare ritmo, Chiesa serve Miretti che entra in area avversaria ma viene respinto dalla muragli rossoblù. Molti errori nei passaggi da parte dei padroni di casa, la partita intorno al 30esimo non si sblocca, anzi il Genoa è sempre più pericoloso sotto porta, la difesa bianconera spazza, al ‘32 Miretti, serve Gatti che da fuori area tira, il portiere del Genoa para un tiro rasoterra senza velleità, ora salgono i ritmi la Juve si alza di una decina di metri, ma il Genoa è sempre vigile e cerca sempre le ripartenze rapide. Gatti su cross rasoterra di Kostic manda fuori alla destra di Martinez, ora i padroni di casa assediano la porta avversaria, il Genoa intorno al 35esimo non riesce più a ripartire come nei minuti iniziali, comunque gli ospiti giocano sempre la palla con molta sicurezza. In prossimità della fine del primo tempo la Juve spinge per segnare ma rischia sempre le ripartenze del Genoa, Gilardino agitatissimo in panca, Danilo si prende la prima 

Serie A Tim - Juventus Vs Genoa LaPresse
Serie A Tim - Juventus Vs Genoa

Secondo Tempo

Si inizia con la Juve sempre aggressiva, Spence si prende subito un’ammonizione per fallo su Kostic, ma i rossoblù giocano sempre a ridosso della difesa bianconera, sempre aggressivi. Lo Stadium ora spinge insieme alla squadra, la Juve cerca spazio tra le linee e in qualche occasione ci riesce con Chiesa, ma la squadra di Gilardino si appoggia sugli attaccanti bianconeri e riparte sulle fasce pericolosamente. Cambiaso prende un giallo per un brutto fallo a centrocampo, al 30’ fuori Mc Kenny dentro Rabiot, fuori Chiesa dentro Yldiz,, Kostic e Iiling-Junior, tre cambi per cambiare l’inerzia della partita. Rabiot si fa sentire subito porta palla al piede e conquista una punizione che i bianconeri sprecano. Poi da un tiro al limite dell’area genoana unn tiro di Iiling-Junior con deviazione di Martinez scheggia il palo, Juve vicinissima al gol, ancora Vlaovich su colpo di testa va vicino alla segnatura,palla fuori di poco sulla destra del portiere avversario. La Juve, ora spinge forte, continui cambi di fronte. Il Genoa sente la stanchezza, su cross di Cambiaso che taglia l’rea nulla di fatto, non interviene nessuno, ancora porte inviolate. Grande occasione per Vlaovich che su cross di Cabiaso, di testa manda la palla oltre la traversa. La Juve assedia la porta del Genoa,esce Miretti stremato in campo Weah, anche il Genoa effettua tre sostituzioni in campo Strootman Malinovskyi, Ankeye. Le squadre ora sono più lunghe e gli spazi tra le linee portano a continui cambi di fronte, ora fuori uno spento Cambiaso dentro Kean, ancora forze fresche in campo per il Genoa due ingressi in campo Bohinen e Badelj. Il Genoa tiene botta, sempre molto ordinato, la Juve spinge con molta foga, sui nervi ma con poca qualità. Quasi al 90esimo palo clamoroso da dentro l’area di Kean, Genoa salvo, ma che rischio. 5 minuti di recupero La Juve tenta il tutto per tutto ma colleziona solo corner, rossoblù col fiato corto, piove sul bagnato, Juve in 10 Vlaovich espulso per proteste. Il Genoa tiene e porta a casa un punto d’oro

 

Serie A Tim - Juventus Vs Genoa LaPresse
Serie A Tim - Juventus Vs Genoa

Le formazioni ufficiali

Juventus (3-5-2): Szczesny; Gatti, Bremer, Danilo; Cambiaso, McKennie, Locatelli, Miretti, Kostic; Chiesa, Vlahovic. All. Allegri

Genoa (3-5-2): Martinez; De Winter, Bani, Vasquez; Messias, Badelj, Frendrup, Spence; Gudmundsson; Retegui, Vitinha. All. Gilardino

Arbitra Giua, coadiuvato dagli assistenti di linea Bresmes e Scarpa. Quarto uomo Di Bello, al Var Aureliano e Guida

La cronaca testuale