Ventinovesima giornata

Monza-Cagliari 1-0. Occasione persa per i rossoblù di allontanarsi dalla zona retrocessione

La rete decisiva di Daniel Maldini al 42. Quarta vittoria nelle ultime cinque partite per la squadra di Palladino che può continuare a sognare l'Europa

Allo stadio U-Power Monza-Cagliari 1-0 nell'anticipo valido per la 29a giornata di campionato. 

Grazie ad un gol capolavoro di Daniel Maldini su punizione al 42', i brianzoli piegano gli uomini di Ranieri. Secondo gol consecutivo e terzo in questo campionato per il giocatore crescito nel Milan e figlio del grande Paolo. 

Tre punti che rilanciano le ambizioni della squadra di Palladino, che sale a quota 42 punti e di fatto blinda la salvezza. I rossoblù che cadono dopo due vittorie di fila e rischiano di farsi di nuovo risucchiare in zona retrocessione.

In avvio di partita le due squadre si affrontano prevalentemente a centro campo, con un sostanziale equilibrio. Poche le occasioni da gol fino al 31’ quando Lapadula per gli ospiti manda fuori di poco una punizione dal limite. Al 35’ il Cagliari ci riprova con Dossena ma Di Gregorio si oppone. Il Monza passa in vantaggio al 42’ con un bellissimo calcio piazzato di Daniel Maldini. La punizione è dai 25 metri, la palla supera la barriera, tocca la traversa e ricade al di là della linea di porta. Al 45’ i padroni di casa sfiorano il raddoppio ma si va all’intervallo sul risultato di 1-0.

Nella ripresa i padroni di casa iniziano con un buon ritmo di gioco. Al 51’ ci prova Colpani con un tiro-cross che attraversa l'area e si spegne sul fondo. Con il passare dei minuti gli ospiti alzano il ritmo di gioco esponendosi ai contropiede dei biancorossi. Ma la partita rimane bloccata: il Monza non riesce a trovare il raddoppio, il Cagliari la rete del pareggio. All’84’ la migliore occasione per i brianzoli di raddoppiare. Colombo, lanciato in profondità, invece di tirare, a tu per tu con Scuffet, prova uno strano passaggio verso il centro dove non c'era nessuno. Al 90'+3'  ancora un’azione pericolosa dei padroni di casa. Colombo è libero sulla destra, spara sul primo palo, ma Scuffet è attento a deviare. La partita termina all’U-Power stadium: Monza-Cagliari 1-0.

I padroni di casa sono praticamente salvi e hanno potuto giocare in scioltezza. I sardi, invece, desideravano allontanarsi definitivamente dalla zona retrocessione.

Nella gara di andata giocata alla Sardegna Arena è arrivato il pareggio per 1-1.

I brianzoli, conquistata la salvezza, cercano di arrivare più vicino possibile alla zona coppe, sarà difficile.  Nell’ultimo turno ha vinto per 3-2 in casa del Genoa.

Gli isolani hanno avuto un rendimento abbastanza negativo, comunque altalenante. Ranieri punta ovviamente alla salvezza, al momento si trova a quota 26 punti e rischia. Cercava continuità di gioco e soprattutto di risultati per allontanarsi definitivamente dalle zone calde. Nell’ultimo turno è arrivato il secondo successo consecutivo, per 4-2 in casa contro la Salernitana

Le formazioni ufficiali

Monza:  Di Gregorio; Birindelli, Izzo, Pablo Marì, A. Carboni; Bondo, Pessina; Colpani, Maldini, Mota; Djuric

Cagliari: Scuffet; Zappa, Dossena, Wieteska, Augello; Makoumbou, Deiola; Nandez, Jankto; Shomurodov, Lapadula

Ha arbitrato Matteo Marcenaro della sezione di Genova, assistenti Niccolò Pagliardini della sezione di Arezzo e Giuseppe Di Giacinto della sezione di Teramo. Il quarto uomo Kevin Bonacina della sezione di Bergamo, alVAR Daniele Paterna della sezione di Teramo e AVAR Gianluca Aureliano della sezione di Bologna.

La partita

In avvio di partita le due squadre si affrontano prevalentemente a centro campo, con un sostanziale equilibrio. 

Al 6' gli ospiti provano a spingere, Nandez arriva sul secondo palo, ma non trova la porta.

I minuti corrono ma al 20’ ancora non c’è stato, da parte delle due formazioni, un solo tiro nella porta avversaria.

Alla mezzora di gioco Izzo trattiene vistosamente Shomurodov al limite dell'area e il Cagliari guadagna una punizione. 

Lapadula al 31’ si incarica della battuta, il suo rasoterra sfila sul fondo alla sinistra di Di Gregorio.

Al 35’ ancora i rossoblù, per l’occasione in tenuta “Total white”, pericolosi per la porta dei biancorossi. Sugli sviluppi di un corner, colpo di testa di Dossena che impegna l’estremo difensore brianzolo.

Il Monza però passa in vantaggio al 42’ con un bellissimo calcio piazzato di Daniel Maldini. La punizione è dai 25 metri, la palla supera la barriera, tocca la traversa e ricade al di là della linea di porta.

In chiusura di primo tempo i padroni di casa vicini al raddoppio. Dany Mota, appostato sul secondo palo, manda fuori di testa a due metri dalla porta.

Si va al riposo sul risultato di 1-0 dei brianzoli sul Cagliari.

Nella ripresa i padroni di casa iniziano con un buon ritmo di gioco.

Al 51’ ci prova Colpani con un tiro-cross che attraversa l'area e si spegne sul fondo.

Dopo i primi 10’ del secondo tempo il Cagliari aumenta il ritmo di gioco, ma si espone alle ripartenze dei brianzoli.

Infatti, al 66’ Zerbin, in rapido contropiede, calcia forte ma il suo tiro, rimpallato, finisce sulla testa di Pessina che costringe Scuffet alla parata a terra.

Due minuti più tardi è la volta degli isolani a rendersi pericolosi. Lapadula gira in rete al volo su azione di calcio d'angolo, ma era in evidente fuorigioco.

All’84’ la migliore occasione per il Monza di raddoppiare. Colombo, lanciato in profondità, invece di tirare, a tu per tu con Scuffet, prova uno strano passaggio verso il centro dove non c'era nessuno.

Al 90'+3' ancora un’azione pericolosa dei padroni di casa. Colombo è libero sulla destra, spara sul primo palo, ma Scuffet è attento a deviare.

La partita termina all’U-Power stadium: Monza-Cagliari 1-0.

 

 

La cronaca testuale

L'U-Power Stadium di Monza Getty
L'U-Power Stadium di Monza