La spaccata

L’ex campione di ciclismo Fondriest: “Altro furto in casa mia, basta buonismo non se ne può più”

Il vincitore dei mondiali di Renaix del 1988 vittima di ladri che hanno portato via medaglie, orologi e catenine di valore. Su Facebook scrive: “Un ringraziamento alle forze dell’ordine ma il loro lavoro viene vanificato: servono regole più rigide"

L’ex campione di ciclismo Fondriest: “Altro furto in casa mia, basta buonismo non se ne può più”
Ipa
Maurizio Fondriest

Maurizio Fondriest, ex campione del mondo di ciclismo, è stato vittima di ladri che sono entrati nella sua casa di Cles, in Trentino.

Lo rende noto lo stesso Fondriest che su Facebook scrive: “Altra tornata… dopo lo scasso due volte a casa dei miei genitori, la spaccata in negozio ora tocca casa mia. Non se ne può più!!! Ricordi di una vita che se ne vanno…. Un ringraziamento alle forze dell’ordine ma il loro lavoro viene vanificato: servono regole più rigide e pene certe!!! Basta buonismo”.

Il campione iridato di Renaix nel 1988 sarebbe stato vittima di ladri che sono entrati nella sua casa forando un vetro, mentre Fondriest si trovava a cena con amici. I delinquenti hanno rubato la cassetta di sicurezza al cui interno c’erano orologi di valore, medaglie vinte durante le competizioni agonistiche e collanine d'oro regalate ai figli. Ad accorgersi dell’accaduto sarebbe stato lo stesso ex ciclista. Sul caso indagano i carabinieri di Cles.