Lecco

Edoardo Galli, il sedicenne scomparso era alla Stazione di Milano. Sospese le ricerche in montagna

Lo hanno ripreso le telecamere di sorveglianza mentre mangia un gelato e cammina davanti ai negozi, con accanto una persona. L'ipotesi della fuga in Russia

Edoardo Galli, il sedicenne scomparso era alla Stazione di Milano. Sospese le ricerche in montagna
Ansa
Edoardo Galli

Edoardo Galli, il sedicenne che si è allontanato dalla sua abitazione di Colico nel Lecchese senza lasciare tracce, ha preso un treno per Milano il 21 marzo, giorno della sua scomparsa. Lo hanno ripreso le telecamere di sorveglianza della Stazione Centrale mentre mangia un gelato e mentre cammina davanti ai negozi, con accanto una persona. La circostanza conferma la prima destinazione volontaria del giovane, ma ancora non svela le sue intenzioni. 

Secondo quanto ricostruito dalle forze dell'ordine, il ragazzo è sceso a Milano Centrale alle 9.50 del 21 marzo da un treno preso alla stazione di Morbegno (Sondrio), comune in cui frequenta il liceo scientifico. Sono quindi state sospese le ricerche sulle montagne tra Casargo e Colico anche se gruppi di volontari stanno ancora battendo la zona, nonostante la situazione in montagna sia notevolmente peggiorata, con neve, nebbia e freddo alle quote maggiori.

Le indagini, adesso, stanno cercando di ricostruire i movimenti di Edoardo da Milano, in particolare sul possibile utilizzo da parte del giovane  dell'Alta Velocità o di autobus per dirigersi verso i confini a Est (avendo anche passaporto russo) o altrove.

I genitori di Edoardo Galli a "Chi l'ha visto?" Rai Tre
I genitori di Edoardo Galli a "Chi l'ha visto?"

Edoardo Galli, 17 anni ad agosto, è scomparso sei giorni fa da Colico, dove abita con la famiglia. I genitori continuano a lanciare appelli e spiegano che il figlio, studente modello, nell'ultimo periodo aveva fatto più fatica a scuola. Confermano che il ragazzo, appassionato di escursioni, prima di sparire aveva fatto delle ricerche on line su come sopravvivere in montagna senza cibo e senza acqua. E non escludono che Edoardo, idealista e pacifista e rimasto sconvolto dalla guerra in Ucraina, possa provare a passare il confine: dalla sua camera manca infatti il passaporto con doppia cittadinanza, italiana e russa. Nessun litigio in famiglia, racconta il padre, che con la moglie ha lanciato l'appello alla trasmissione Rai “Chi l'ha visto” e sui social: «Ti stiamo aspettando a braccia aperte». 

Edoardo è alto 1 metro e 80 centimetri, pesa 65 chili e porta occhiali fotocromatici. Al momento della scomparsa indossava un giubbotto di jeans, una camicia marrone e delle scarpe da ginnastica. Il cellulare risulta spento, da casa è sparito anche un sacco a pelo.