Si volta dal 6 al 9 giugno

Elezioni europee, Italia Viva e + Europa uniti al centro, nascerà la lista "Stati Uniti d'Europa"

Ne faranno parte anche il Psi, Libdem, Volt e Radicali italiani, le altre sigle che da alcune settimane sono in trattativa. Calenda se ne è sfilato senza indugio. Ma all'accordo manca il benestare del partito di Emma Bonino nella sua interezza

Elezioni europee, Italia Viva e + Europa uniti al centro, nascerà la lista "Stati Uniti d'Europa"
Ansa
Matteo Renzi ed Emma Bonino

Per oggi è attesa l'ufficialità, in vista delle elezioni europee dal al 9 giugno sta per nascere la lista di scopo “Stati Uniti d’Europa”. Destinata a sostenere il gruppo di Renew Europe al Parlamento Europeo, al quale afferiscono leader come il presidente francese Emmanuel Macron, la lista è stata proposta da Emma Bonino il 24 febbraio e vede il favore entusiasta di Italia Viva.

Carlo Calenda continua a opporsi a qualunque iniziativa politica con Matteo Renzi dopo il fallimento del progetto del Terzo polo di opposizione al Governo. “Buona fortuna”, ha detto salutando il progetto. “Io da Emma Bonino non ho avuto risposte” ha detto Calenda oggi su La7. "Prende quella strada? massimo del rispetto, lo spiegherà ai suoi elettori. Tra l'altro i suoi elettori sono molto sensibili alla questione dei diritti civili. Spiegherà perché stare insieme a uno che è finanziato da bin Salman. Sono fatti suoi io ho già dato. Con Renzi politica non se po' fa'", ha concluso.

C'è però una grana interna a +Europa e forse è per questo che l'ufficialità per questo accordo tarda ad arrivare. Ed è rappresentata da un'ala del partito vicina Federico Pizzarotti: "Si fanno sempre più frequenti e insistenti i lanci d'agenzia, le veline anonime e gli articoli di stampa che danno per chiuso un accordo tra +Europa e Italia Viva per una lista comune alle prossime elezioni europee. Ci preme sottolineare che la Direzione nazionale, riunitasi appena due giorni fa, non ha mai approvato questa lista né ha mai discusso una formale proposta congiunta di partecipazione elettorale da parte di Segretario e Presidente, come prevede lo statuto". Così una nota inviata alla segreteria del partito da parte di Energie Nuove per +Europa guidato da Pizzarotti. 

Mastella: “Stati Uniti d'Europa? Non sono candidato ma vediamo”

"Nella lista Stati Uniti d'Europa ci sarà anche Mastella con il suo partito? Io non sono candidato. Vediamo quali saranno le conclusioni finali. Fare l'area del centro è diventato più difficile che fare gli Stati Uniti d'America. Ho una buona intesa con Renzi. Vediamo quale è la definizione del programma e della composizione delle liste". Lo ha detto il sindaco di Benevento Clemente Mastella, che è anche leader di "Noi di Centro", intervenendo in diretta a Un giorno da pecora"su Rai Radio 1 alla presenza del ministro Paolo Zangrillo.   

"Personalmente - ha aggiunto l'ex Guardasigilli - resto a fare il sindaco a Benevento avendo preso un impegno con la mia comunità". Ma allora si candiderà sua moglie Sandra?, stuzzicano i conduttori: "Mia moglie ha la sua autonomia. Decide lei".