Esplode ristorante in Cina, 1 morto e 22 feriti. Le immagini del disastro

Il boato, il fumo e le fiamme visti dalle strade vicine. Una donna rimane a terra ma non viene soccorsa. Si ipotizza una fuga di gas

Macchine e motorini fermi in mezzo al traffico di una qualsiasi città quando le telecamere installate su alcune automobili filmano l'esplosione di un edificio a pochi di metri di distanza.

È quanto avvenuto a Sanhe, una contea che si trova a circa 80 km a nord da Pechino dove, alle otto del mattino ora locale, un ristorante di pollo fritto è stato sventrato da quella che si ipotizza essere una fuga di gas.

L'esplosione ha lasciato dietro di sé 1 morto e 22 feriti  - ma il bilancio è ancora provvisorio - e un palazzo pericolante che è stato necessario far evacuare. La polizia ha isolato le strade fino a un chilometro di distanza dalla struttura danneggiata e ha allontanato le persone lontano. Alle 11 del mattino ora locale i vigili del fuoco stavano ancora arrivando sul posto e si è visto un camion che trasportava via un'auto bruciata con i finestrini distrutti.

Secondo l'emittente CCTV, gli incendi conseguenti sono ancora in corso e 154 vigili del fuoco sono stati inviati sul posto.

In uno dei video le immagini raccontano anche la triste storia di una donna colpita per strada dai detriti del palazzo: ferita e a terra, viene vista prima da alcuni uomini scappare fuori da una macchina, quindi da altri camerieri che si trovavano all'interno dell'edificio. Nessuno di loro si china su lei cercando di darle una mano, anzi: dopo averla guardata vanno via.