Terzo appuntamento iridato

Formula 1, GP d’Australia: Verstappen è sempre l'uomo da battere

Domenica a Melbourne la terza prova del mondiale, l'olandese smentisce voci su un suo abbandono della Red Bull. Rivale più accreditato Charles Leclerc: "Con la Ferrari stiamo facendo progressi". Segui la cronaca testuale su Rainews.it

Formula 1, GP d’Australia: Verstappen è sempre l'uomo da battere
Getty
F1 Grand Prix of Australia

Il mondiale di Formula 1 vola da Gedda a Melbourne da dove riparte con il Gran Premio d'Australia, terzo appuntamento iridato della stagione. Come sempre l'uomo da battere è Max Verstappen che, dopo aver vinto le prime due gare della stagione, punta deciso alla tripletta.

Il pilota olandese è stato però anche protagonista del circus già giovedì, non per le sue prestazioni in pista, ma per i rumors, certificati dalle parole di Toto Wolff, che lo vorrebbero in odore di Mercedes. 

La Red Bull è "dove voglio stare", ha affermato Verstappen che ha sottolineato come nel team "ci siano tutte le ragioni per essere felici"

Allontanata ogni voce di addio, Verstappen si è poi concentrato sulla macchina che "sta andando davvero bene" e quindi l'obiettivo è spingere "costantemente per ottenere risultati migliori"

Max Verstappen GettyImages
Max Verstappen

Il rivale più accreditato dell'olandese della Red Bull per il titolo iridato rimane Charles Leclerc. 

In casa Ferrari dopo i due terzi posti di inizio stagione c'è voglia di continuare a crescere per provare ad avvicinare la Red Bull: “È già da un po' che abbiamo un approccio aggressivo - ha detto Charles Leclerc-, nel senso che non si lascia niente indietro. In questo momento ci prendiamo il minor margine possibile perché tutto quello che si può guadagnare, anche se si tratta di 5 millesimi, sommati a tutto fanno una grande differenza". La variabile è sempre comprendere se i progressi della Ferrari non siano vanificati da ulteriori step di crescita della Red Bull, ma Leclerc è sicuro: "Stiamo lavorando bene, se guardiamo gli ultimi 6-7 mesi siamo la squadra che ha fatto più progressi".

In Australia torna Carlos Sainz dopo l'assenza forzata in Arabia Saudita a causa dell'operazione all'appendicite. "Il recupero è andato bene, so che ho fatto tutto il possibile", ha detto Sainz che però è realista: "Non sarò al cento per cento dal punto di vista fisico, sono stato dieci giorni a letto senza potermi muovere molto. Ma se non sento dolore e se non lo sentirò in macchina, so che potrò fare un buon weekend".

Nella conferenza stampa del giovedì, tra gli altri, ha parlato anche il pilota Haas, Kevin Magnussen che ha ricordato il suo esordio "pazzesco" di 10 anni fa, proprio nel Gran Premio d'Australia quando finì sul podio. Podio che sogna anche il pilota di casa Daniel Ricciardo che ha affermato: "Le prime due gare non sono andate bene, ma questo week-end voglio essere competitivo".

Programma degli appuntamenti (ora italiana):

Sabato 23 marzo 

Prove libere 3: 02:30-03:30

Qualifiche: 06:00-07:00 

Domenica 24 marzo 

Gara: 05:00