G7

Meloni: "Lavoriamo per soluzione a due Stati in Medioriente”. Biden: "Grazie per il sostegno a Kiev"

La premier a Washington nell'ambito della presidenza italiana del G7. Sul tavolo Gaza, Ucraina e immigrazione. Il bilaterale con Biden anticipato dall'annuncio su Chico Forti: "Tornerà in Italia". Meloni partita per Toronto, domani vedrà Trudeau

Meloni: "Lavoriamo per soluzione a due Stati in Medioriente”. Biden: "Grazie per il sostegno a Kiev"
ansa

Una "alleanza globale" contro il traffico di esseri umani. E' questa la proposta che la presidente del Consiglio Giorgia Meloni ha presentato al presidente americano Joe Biden nello studio ovale della Casa Bianca. Un tema caro alla premier (la gestione dei flussi migratori è uno dei principali obiettivi del Piano Mattei), ma che sta a cuore anche all'inquilino della Casa Bianca. Gli arrivi dal confine messicano, infatti, sono uno dei temi al centro della campagna elettorale per le elezioni di novembre, con i repubblicani che parlano di una "invasione" che sarebbe stata sostanzialmente ignorata da Biden.

Il vertice è stato anticipato da un annuncio inaspettato: “Dopo 24 anni di detenzione negli Stati Uniti è stata firmata l'autorizzazione al trasferimento in Italia di Chico Forti” ha fatto sapere la premier in un video pubblicato su Instagram. Forti, ex imprenditore trentino, fu arrestato nel 1998 in Florida e condannato all'ergastolo per l'omicidio di Dale Pike

La presidenza italiana del G7 è stata il focus dell'incontro, che ha visto il leader americano molto amichevole: "Le ho cantato 'Georgia on my mind' di Ray Charles", ha scherzato Biden, prima di ringraziare Meloni per il "sostegno incrollabile" all'Ucraina, per la "leadership" del G7 e per il rapporto con gli Usa. E la premier si è detta felice di "accoglierlo" in Puglia, il prossimo giugno, per il summit dei capi di Stato e di governo.

Giorgia Meloni incontra Joe Biden, 01 03 2024 ansa
Giorgia Meloni incontra Joe Biden, 01 03 2024

"Sono qui anche per dare una spinta alle nostre relazioni strategiche. L'ultima volta che sono stata a Washington- ha detto la presidente del Consiglio in apertura dell'incontro- abbiamo detto che avremmo dovuto migliorare il nostro interscambio commerciale bilaterale e lo abbiamo fatto: nel 2023 ha raggiunto il livello più altro di sempre, 102 miliardi di dollari di scambi. Penso che abbiamo fatto un buon lavoro, ma possiamo fare ancora meglio. E spero che questa possa essere una regola comune fra noi per il futuro".

Il focus sul Medio Oriente

Meloni: “L'Italia lavora a una soluzione a due Stati. La crisi umanitaria è la priorità numero uno"

"Per risolvere la crisi in Medio Oriente, l'Italia lavora per 'garantire la prospettiva dei due Stati, l'unica soluzione di lungo termine'' ha detto la premier. L'Italia “sostiene pienamente gli sforzi di mediazione degli Stati Uniti”. "La crisi umanitaria è la priorità numero uno. Stiamo concentrando il nostro contributo su questo punto, mentre stiamo cooperando con tutti gli attori regionali" - ha aggiunto Meloni, sottolineando che ''abbiamo bisogno di concordare la nostra azione per evitare una escalation''. 

Biden: “Aiuti umanitari a Gaza con gli aerei”

"Anche oggi discuteremo del Medio Oriente e dell'evento tragico e allarmante di ieri nel nord di Gaza, la perdita di vite umane è straziante. E la gente è così disperata che persone innocenti sono rimaste coinvolte in una guerra terribile, incapaci di sfamare le proprie famiglie. E hai visto la risposta quando hanno cercato di ottenere aiuti. E dobbiamo fare di più. E gli Stati Uniti faranno di più nei prossimi giorni. Venerdì ci uniremo ai nostri amici in Giordania e ad altri per lanci di cibo e forniture aggiuntive".

Il focus sull'Ucraina

Biden: "Grazie per l'incrollabile sostegno" a Kiev

"Giorgia e io siamo grandi amici. La premier ha sostenuto gli Stati Uniti dal primo giorno che è entrata in carica" ha detto il presidente Usa ringraziando l'Italia "per l'incrollabile sostegno" a Kiev. "L'Italia e gli Stati Uniti sono degli ottimi alleati. Come mi hai detto tu la prima volta che sei entrata nello studio ovale- ha aggiunto Biden- 'noi ci guardiamo le spalle reciprocamente' e tu lo hai dimostrato quando sei diventata premier, ed entrambi guardiamo le spalle all'Ucraina". 

Meloni: “Priorità del G7 riaffermare la difesa della libertà di Kiev”

Una delle priorità del G7 a presidenza italiana sarà "riaffermare l'ordine internazionale basato sulle regole, difendendo la libertà e costruendo la pace per l'Ucraina" sono state le parole di Meloni. "Per fare questo dobbiamo lavorare contro la narrazione che vuole l'occidente contrapposto all'oriente. In questo senso il dialogo nel G7 è essenziale".

Il focus sull'immigrazione

Meloni propone “un'alleanza globale contro il traffico di esseri umani”

"Sono venuta qui con una proposta per lanciare un'alleanza globale contro i trafficanti di esseri umani". Meloni ha evidenziato alcuni dei punti che saranno al centro delle discussioni del G7, la cui attenzione sarà posta in particolare sulle tematiche riguardanti l'intelligenza artificiale e i rapporti con il continente africano. L'Africa, ha affermato Meloni, "troppo spesso è stata sfruttata con un approccio predatorio. E ciò rappresenta una delle cause della crisi migratoria". Per la premier, è dunque necessario "Sostenere lo sviluppo del continente africano e porre fine al traffico di esseri umani".

L'arrivo della premier Giorgia Meloni oggi a Washington ansa
L'arrivo della premier Giorgia Meloni oggi a Washington

La missione di Giorgia Meloni

Washington, poi Toronto. La missione di Meloni, nel contesto della Presidenza italiana del G7, fa seguito a quella in Giappone di inizio febbraio e alla prima riunione dei leader G7 sotto la Presidenza italiana, che si è svolta in videoconferenza da Kiev lo scorso 24 febbraio. Dopo l'incontro odierno con Biden, la premier vedrà, domani, il primo ministro canadese Justin Trudeau.

L'obiettivo è innanzitutto quello di condividere con i due leader le priorità della Presidenza italiana del G7: difesa del sistema internazionale basato sulla forza del diritto e continuo sostegno all'Ucraina; conflitto in Medio Oriente, con le relative conseguenze sull'agenda globale; prioritaria attenzione nei confronti dell'Africa, con l'obiettivo di costruire un modello di partenariato vantaggioso per tutti; continua attenzione alla regione dell'Indo-Pacifico; importanza delle questioni migratorie; Intelligenza Artificiale.

In entrambi i casi, al centro dell'agenda anche le relazioni bilaterali di eccellenza, in tutti i settori, tra l'Italia e gli Stati Uniti e tra l'Italia e il Canada, nonché le prospettive di un loro ulteriore rafforzamento.