Esteri

Irlanda, bocciato il referendum per modifiche alla Costituzione sulla definizione della famiglia

E' stato sconfitto il doppio referendum che proponeva modifiche riguardo a "famiglia" e "donne", come definite nella Costituzione. Gli oppositori alle modifiche hanno sostenuto che la formulazione degli emendamenti fosse mal concepita

Irlanda, bocciato il referendum per modifiche alla Costituzione sulla definizione della famiglia
GettyImages
Il Taoiseach Leo Varadkar parla ai media all'interno del castello di Dublino dopo il referendum del 9/03/2024 a Dublino, Irlanda

Gli irlandesi hanno bocciato con un referendum la proposta del governo di introdurre nella Costituzione due emendamenti che avrebbero ampliato la definizione di famiglia e rimosso alcuni passaggi sul ruolo della donna in casa, considerati sessisti e obsoleti. Il primo ministro irlandese Leo Varadkar ha ammesso la sconfitta mentre i conteggi sono ancora in corso. "Penso che sia chiaro - ha reso noto il primo ministro Leo Varadkar - che i due referendum sull'emendamento sulla famiglia e sull'emendamento sull'assistenza siano stati sconfitti". Il primo quesito proponeva di allargare il concetto di "famiglia fondata sul matrimonio" inserito nella Costituzione del 1937 a ogni forma di "relazione duratura" e di "convivenza fra coppie o con i figli"; mentre il secondo puntava a eliminare l'articolo che fissa come un dovere "la cura domestica" da parte della donna.

Gli oppositori alle modifiche hanno sostenuto che la formulazione degli emendamenti è stata mal concepita, un'argomentazione che sembra aver guadagnato terreno negli ultimi giorni. Gli elettori si sono detti confusi dalle domande e altri hanno detto di temere che i cambiamenti avrebbero portato a conseguenze indesiderate. Il dibattito è stato meno acceso rispetto alle discussioni sull'aborto e sui matrimoni gay. Tutti i principali partiti politici irlandesi hanno sostenuto le modifiche, compresi i partner centristi della coalizione di governo Fianna Fail e Fine Gael e il principale partito di opposizione, lo Sinn Fein.