La scelta politica

Irlanda: il premier Varadkar si dimette dall'incarico e dalla guida del partito del Fine Gael

Il premier uscente ha rivestito questo ruolo per due mandati, dal giugno 2017 a giugno 2020 e di nuovo dal dicembre 2020. E' stato il leader più giovane della storia del Paese e il primo premier irlandese apertamente gay

Irlanda: il premier Varadkar si dimette dall'incarico e dalla guida del partito del Fine Gael
ApPhoto
Il primo ministro irlandese Leo Varadkar

Il premier irlandese Leo Varadkar ha annunciato oggi le proprie dimissioni da capo del governo e leader del partito conservatore Fine Gael, spiegando che saranno effettive non appena verrà scelto il suo successore. Il premier ha spiegato che le sue ragioni sono "sia personali che politiche".

"Alcuni in posizioni di leadership sanno quando arriva il momento di passare il testimone ad altri e hanno il coraggio di farlo. Il momento è arrivato. Rassegno le dimissioni da Presidente e leader del Fine Gael e da Taoiseach non appena il mio successore sarà in grado di assumere la carica", ha affermato il primo ministro (Taoiseach) in una conferenza stampa a Dublino. "Sono orgoglioso di aver reso il Paese più equo e moderno".

Il premier uscente ha rivestito questo ruolo per due mandati, dal giugno 2017 a giugno 2020 e di nuovo dal dicembre 2020. Varadkar, la cui madre è irlandese e il padre indiano, quando è stato eletto per la prima volta è stato il leader più giovane della storia del Paese e il primo primo ministro irlandese apertamente gay.

Di recente in Irlanda sono stati clamorosamente bocciati due referendum con due emendamenti alla Costituzione del 1937 introdotti dal governo per intervenire sulla formulazione dell'articolo 41 sul ruolo delle donne in casa e sulla definizione di famiglia come unità basata sul matrimonio. Il 67 per cento di chi ha votato ha respinto l'emendamento sulla famiglia (solo il 32 per cento ha votato in favore) e il 74 per cento quello sulla cura, contro il 24 per cento di voti positivi. L'affluenza alle urne è stata solo del 44 per cento.