Atene

Italiano arrestato dalla polizia greca a Varkiza per traffico di petrolio: guadagni per 21 miliardi

L'uomo, la cui identità non è stata rivelata, era oggetto di un mandato di cattura per il suo coinvolgimento in un'organizzazione criminale di carattere transnazionale con sede in un Paese dell'America Latina

Italiano arrestato dalla polizia greca a Varkiza per traffico di petrolio: guadagni per 21 miliardi
ipa
Polizia Grecia

Un cittadino italiano è stato arrestato dalla polizia greca a Varkiza, sulla costa ateniese per traffico di prodotti petroliferi. L'uomo, la cui identità non è rivelata, era oggetto di un mandato di cattura per il suo coinvolgimento in un'organizzazione criminale di carattere transnazionale con sede in un Paese dell'America Latina.

A dare la notizia il quotidiano greco Kathimerini. In particolare, secondo il 'Red notice' emesso dall'Interpol e secondo informazioni provenienti da autorità straniere, l'uomo era un membro di spicco dell'organizzazione, attiva nel contrabbando di prodotti petroliferi a livello internazionale.

Secondo l'annuncio della polizia, l'organizzazione in questione, in qualità di proprietaria di navi cisterna, sotto la copertura di compagnie di navigazione legittime, caricava prodotti petroliferi dai porti dell'America Latina e se ne appropriava durante il trasporto, con una serie di stratagemmi.

In particolare, si procuravano dispositivi di identificazione satellitare da navi dismesse nei porti asiatici, li posizionavano sulle loro petroliere e li disattivavano durante il trasporto, riuscendo a ingannare i noleggiatori. Si stima che i guadagni dell'organizzazione superino i 21 miliardi di dollari.

L'arrestato, che secondo le informazioni conduceva una vita nel lusso in Grecia, è stato portato alla procura competente.