Moda

La Maison Valentino ha nominato Alessandro Michele come nuovo direttore creativo

Per 20 anni in Gucci, prende il posto di Pierpaolo Piccioli. Questa nomina, spiega la maison, "segna l'inizio di un nuovo viaggio per continuare a far risplendere i valori unici del marchio, il suo patrimonio e i suoi codici couture nel mondo

La Maison Valentino ha nominato Alessandro Michele come nuovo direttore creativo
contrasto
Alessandro Michele, stilista

Valentino ha annunciato in una nota, a pochi giorni dall'uscita di Pierpaolo Piccioli dal ruolo di direttore creativo della maison, la nomina di Alessandro Michele (ex Gucci), che assumerà l'incarico a partire dal 2 aprile. "Nel suo nuovo ruolo Alessandro Michele sarà basato a Roma - prosegue la nota -  cuore creativo della maison e la città dove è stata fondata nel 1960. Questo momento segna l'inizio di un nuovo viaggio volto a far continuare a splendere nel mondo i valori unici del brand, il suo patrimonio e i suoi codici couture attraverso la straordinaria prospettiva e la ricca esperienza di Alessandro Michele".

Lo stilista romano, classe 1972, ha lavorato per 20 anni, fino al 2022, in Gucci (dal 2015 nominato direttore creativo). "È per me un grandissimo onore essere accolto nella maison Valentino - scrive -. Sento l'immensa gioia e l'enorme responsabilità nel fare ingresso in una maison de couture che ha inciso la parola bellezza in una storia collettiva fatta di ricercatezza ed estrema grazia. A questa storia va il mio primo pensiero: alla ricchezza del suo patrimonio culturale e simbolico, al senso di meraviglia che ha saputo costantemente generare, all'identità preziosissima che i suoi padri fondatori, Valentino Garavani e Giancarlo Giammetti, le hanno donato con amore sfrenato. Si tratta di riferimenti che hanno sempre rappresentato per me una irrinunciabile fonte di ispirazione e a cui intendo rendere omaggio rileggendoli attraverso la mia visione creativa".

 

A complimentarsi nella nota per la scelta è Rachid Mohamed Rachid, chairman della maison e ceo del gruppo Mayhoola, che detiene ancora il 70% della proprietà della griffe, mentre l 'altro 30% è stato acquisito nel luglio 2023 dal Gruppo Kering, nella cui orbita tra l'altro c'è proprio Gucci, da cui proviene il neo direttore creativo. Questo giustificherebbe anche la scelta dello stilista. "Negli ultimi dodici anni, come team - commenta Rachid Mohamed Rachid - abbiamo dedicato il nostro tempo e le nostre risorse allo sviluppo di maison Valentino e del suo business per farla diventare una casa di Haute Couture di livello mondiale basata sullo straordinario patrimonio di Valentino Garavani, che rappresenta a pieno il concetto di eleganza e bellezza. Siamo riusciti a far crescere la reputazione e le dimensioni della Maison di oltre cinque volte, guadagnando al contempo la fedeltà e l'apprezzamento dei nostri clienti. La nomina di Alessandro Michele segna un altro momento cruciale per Maison Valentino. Michele è un talento eccezionale e questo sottolinea le nostre grandi ambizioni per la Maison. Sono fermamente convinto-conclude -  che con la sua singolare creatività e sensibilità continuerà ad elevare l'eredità eterna del brand e la sua identità di Maison de Couture italiana senza eguali. Con Alessandro Michele una nuova pagina di eccellenza e di infinita bellezza è pronta per essere scritta nella storia di Valentino".