Nessun commento ufficiale

La Russia disturba il segnale aereo del ministro della Difesa britannico Shapps: mezz'ora senza Gps

La notizia è stata riportata dall'agenzia Reuters e finora non vi è stato alcun commento da parte del governo britannico. Secondo fonti della Difesa britannica, citate dal ‘Daily Mail’ online, non c'è stata alcuna minaccia per l'aereo di Shapps

La Russia disturba il segnale aereo del ministro della Difesa britannico Shapps: mezz'ora senza Gps
Getty
Il segretario alla Difesa britannico Grant Shapps

Blocco delle comunicazioni per il ministro della Difesa britannico Grant Shapps mentre viaggiava a bordo di un aereo dalla Polonia al Regno Unito.

Si ritiene che a bloccare il segnale satellitare sia stata la Russia. A riferire la notizia è l'agenzia britannica Reuters sul suo sito web citando una fonte del governo britannico e i giornalisti che viaggiavano con lui. 

Il ministero non ha per ora commentato. Secondo la fonte e i giornalisti, il segnale Gps è stato disturbato per circa 30 minuti mentre l'aereo volava vicino all'exclave russa di Kaliningrad. I telefoni non potevano più connettersi a Internet e l'aereo è stato costretto a usare metodi alternativi per determinare la sua posizione. 

Secondo fonti della Difesa britannica, citate dal ‘Daily Mail’ online, non c'è stata alcuna minaccia per l'aereo di Shapps, poichè è dotato di sistemi di backup che la Russia non è riuscita a penetrare.

Il ministro stava effettuando una visita di un giorno nell'Europa orientale per incontrare le truppe britanniche che prendevano parte all'esercitazione Steadfast Defender, la più grande manovra della Nato dai tempi della guerra fredda, scrive il giornale britannico, secondo cui l'aereo ha volato entro 60 miglia da Kaliningrad durante il viaggio di ritorno ieri sera.

Gli esperti hanno avvertito che questo tipo di attività è indicativo dell'approccio aggressivo della Russia nei confronti dell'Occidente. Centinaia di voli commerciali che operano nello stesso spazio aereo hanno segnalato problemi simili negli ultimi mesi, mentre il Cremlino intensifica la sua campagna di guerra elettronica contro i paesi occidentali.

"Sebbene la Raf (Royal Air Force) sia ben preparata ad affrontare questo problema, ciò rappresenta comunque un rischio inutile per gli aerei civili e potrebbe potenzialmente mettere in pericolo la vita delle persone", ha detto una fonte britannica citata dal Telegraph.

"Non ci sono scuse per questo comportamento ed è ampiamente irresponsabile da parte della Russia". Questa non è la prima volta che la Russia prende di mira gli aerei dell'aeronautica britannica: nel 2021, aerei della Raf che volavano da Cipro sono stati soggetti a disturbi Gps da parte della Russia.