Previsioni meteo

Maltempo sull'Italia con il ciclone della Colomba, come sarà il tempo a Pasqua

Nelle prossime ore le precipitazioni più intense colpiranno gran parte del Nord e il versante tirrenico. Atteso un miglioramento per Pasqua e Pasquetta

Il ciclone della Colomba sta causando forte maltempo su tutta l’Italia. Ancora abbondanti nevicate al Nord fino a quote basse per il periodo (800-1000 metri), temporali e possibili grandinate su tutto il Paese a macchia di leopardo. Sembrerà, soprattutto al Nord, di essere tornati in inverno.

Giovedì santo ancora instabile al Centro-Nord ma con fenomeni in graduale esaurimento e l’apertura di ampie schiarite. Dal Venerdì Santo in poi rimonterà un anticiclone africano che porterà un sensibile aumento delle temperature ovunque, specie al Centro-Sud: il tempo sarà in prevalenza soleggiato salvo rovesci su Alpi e Liguria venerdì e al Nord-Ovest sabato.

Meteo di Pasqua e Pasquetta

Le buone notizie potrebbero continuare per la Santa Pasqua con una domenica caldissima, quasi estiva, al Sud, con picchi di 32°C; farà caldo per il periodo anche al Centro mentre la giornata sarà un po’ più incerta solo al Nord e localmente sull’Alta Toscana. Lunedì dell’Angelo potrebbe essere temporalesco al Nord e parte del Centro. Al momento sono previsti acquazzoni, in estensione dal Nord-ovest verso Toscana, Marche e Nord-est, alternati a sprazzi di sole.

Nevicata in quota sull' Appennino toscano, alcune piste da sci riaprono a Pasqua in comprensorio di Abetone

Nevicata in quota sull'Appennino toscano, a partire dalla montagna sopra Abetone (Pistoia), mentre prosegue l'allerta meteo in codice giallo fino a mezzanotte su tutta la regione. Il repentino calo delle temperature permetterà agli appassionati di sci di poter trascorrere le festività pasquali sulle piste dell'Appennino Pistoiese. 

Primavera con la neve sopra i 1300 metri in Sardegna 

La primavera è già scattata il 20 marzo ma dopo i primi giorni con temperature più miti, al limite di quelle estive nel weekend scorso, sulla Sardegna sono tornate temperature più rigide. E anche la neve, sopra i 1300 metri, come accaduto già nel 2020 e 2021. Qualche spruzzata ha imbiancato le cime del Gennargentu dove stanotte si sono toccati i -1 gradi. Un manto che è destinato, però, a sciogliersi nelle prossime ore viste le temperature in risalita con un'escursione termica dai 6 agli 8 gradi. È l'effetto del ciclone di Pasqua che sta interessando tutta l'Italia e anche l'Isola e che ha dato un colpo di coda di un inverno caratterizzato, però, da temperature decisamente più alte rispetto alle medie storiche del periodo. Secondo l'ufficio meteo dell'Aeronautica militare il trend inoltre, prevede un aumento delle temperature con qualche precipitazione nella Sardegna centro occidentale, prima e settentrionale nei giorni di Pasqua, con nuvolosità estesa. La primavera e il sole pieno si rivedranno solo dopo le festività con il primo fine settimana di aprile.