Il viaggio oltreoceano della premier

A Toronto bilaterale fra Trudeau e Meloni: roadmap Canada-Italia su energia, clima, migrazioni e IA

Dopo l'incontro con il presidente Usa Biden a Washington, Meloni ricevuta dal premier canadese per condividere le priorità del G7 a presidenza italiana

"E' un bilancio positivo". Così la premier Giorgia Meloni, dopo l'incontro con il primo ministro canadese, Justin Trudeau a Toronto e il presidente americano Joe Biden di ieri. "Abbiamo presentato le priorità del G7, c'è stata una grande convergenza sulle priorità italiane", ha affermato. "Sono molto ottimista sulla possibilità di raggiungere risultati concreti", ha aggiunto.

Serve "una visione strategica" sull'Africa e "una presenza e un'attenzione diversa. I paesi africani hanno voglia di collaborare con noi, l'approccio deve essere quello giusto" e diverso "rispetto al passato". Così la premier Giorgia Meloni sul piano Mattei portato avanti dal governo."L'attenzione verso l'Africa comecontinente strategico è molto cambiata. Un continente checontiene il 60% di terre rare e terre coltivabili ha un ruolo importante. Ha potenzialità straordinarie che con i giustiinvestimenti possono essere sviluppate. Sto proponendo dimettere in rete il lavoro fatto dall'Italia e dalle altrenazioni per avere una visione strategica sul tema".

"Se c'è stato protagonismo nel Mar Rosso è proprio perché ci rendiamo conto di quanto sia pericoloso mettere a repentaglio la libertà di navigazione. Se non fosse utilizzato il Mar Rosso e si dovesse passare per il capo di Buona Speranza avremmo un aumento dei prezzi dei prodotti. Per questo abbiamo sostenuto gli interventi avviati e c'è la missione Aspides. Quanto successo nelle ultime ore dimostra quanto ci sia bisogno di essere concentrati su un quadrante fondamentale per i nostri interessi commerciali e nazionali". Ha aggiunto la premier.

"Da quello che so io il Quirinale non fa filtrare i propri umori quando ha qualcosa da dire la dice.Se qualcuno pensa che la mia dichiarazione sia riferita a Mattarella significherebbe che  Mattarella abbia tolto il sostegno alle forze dell'ordine, ma non è così e io non mi riferivo al Capo dello Stato,  ce l'aveva con la sinistra. I miei rapporti con il presidente della Repubblica sono ottimi anche se ci sono dei tentativi di creare una crepacon il Quirinale". Non ci sono distanze con il Capo dello Stato".

Sul voto in Sardegna: "Aspettiamo il riconteggio poivediamo cosa fare, mi pare che si stia assottigliando lo scarto,le cose sono andate meno peggio di come sembrava".

E sulla guerra in Ucraina:"A Kiev abbiamo parlato anche di Medio Oriente. Ho proposto anche a Biden e Trudeau di fare uno statement del G7 anche sul tema del Medio Oriente, sperando che possa aiutare la de-escalation".

 

 

 

Italia e Canada hanno "concordato di approfondire ulteriormente" i loro "legami politici, economici e strategici e di elevare" le "già eccellenti relazioni bilaterali impegnandoci a stabilire una roadmap Canada-Italia per la cooperazione rafforzata". E' quanto si legge nella  rilasciata al termine dell'incontro bilaterale tra la presidente del Consiglio Giorgia Meloni e il primo ministro canadese Justin Trudeau a Toronto."Questa roadmap - si spiega - definirà piani ambiziosi e concreti per collaborare, nei prossimi 3-5 anni, in settori prioritari, tra cui la sicurezza energetica e il passaggio a un futuro energetico sostenibile, il cambiamento climatico e la biodiversità, la migrazione, la crescita economica sostenibile e la ricerca e innovazione, anche sull'intelligenza artificiale. Attraverso legami più stretti e un allineamento strategico, questa roadmap congiunta getterà le basi per una partnership rinnovata e più energica che contribuirà alla prosperità sia del Canada che dell'Italia e ci aiuterà a lavorare insieme per portare avanti obiettivi condivisi sulla scena globale". Il prossimo incontro, in cui saranno esaminati "i progressi sullo sviluppo della roadmap" si terrà in Italia a giugno.

"Sono impaziente di potere collaborare con l'Italia nel contesto del G7 e di affrontare tutti i dossier che si presenteranno, la comunita' internazionale si aspetta delle risposte". Così il premier canadese, Justin Trudeau, aprendo il bilaterale con la presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, a Toronto. "Il nostro dialogo verterà su sfide geopolitiche ed economiche, speriamo di poter offrire risposte".

"Grazie per la calorosa accoglienza. Durante questo tour nei Paesi del G7 la priorità è condividere gli obiettivi della nostra presidenza. Dobbiamo condividere gli obiettivi per migliorarli ulteriormente". Ha detto la premier italiana Giorgia Meloni. "L'obiettivo è arrivare a risultati concreti e incisivi", ha aggiunto.

"E' un grande piacere accogliere Giorgia Meloni in Canada. Ci siamo visti una settimana fa in Ucraina dove ha dimostrato l'impegno dell'Italia e del G7 a sostenere Kiev. La sua leadership del G7 è molto importante". Così  il primo ministro canadese Justin Trudeau. "Ci sono molti argomenti su cui possiamo trovare dei punti in comune, siamo impazienti di collaborare con lei e di affrontare tutti i dossier. Il dialogo verterà sulle sfide che ci aspettano, non solo geopolitiche ma anche economiche", ha proseguito.

 

Justin Trudeau e Giorgia Meloni nel corso del bilaterale Cole Burston/The Canadian Press via AP
Justin Trudeau e Giorgia Meloni nel corso del bilaterale

"Come presidenza del G7 e nei nostri rapporti bilaterali il mio obiettivo è essere concreti: dobbiamo lavorare su risultati concreti, dobbiamo essere concreti e cambiare le cose e so che possiamo lavorare molto bene insieme". Lo ha detto la presidente del Consiglio ed ha ringraziato per la "calorosa accoglienza", aggiungendo che "saremo molto contenti di averti a giugno in Puglia, potrai gustare un po' di sapori della tradizione italiana". Meloni ha anche scherzato con il leader canadese: "Mi aspetto che la prossima volta possa parlare anche italiano oltre che inglese e francese. Ti posso aiutare su questo".

Uno degli argomenti sul tavolo è l'Intelligenza Artificiale:"So che quello dell'Intelligenza artificiale è un tema che condividiamo. L'intelligenza artificiale è uno strumento che come tutti gli strumenti può essere buono o cattivo, dipende da come lo governiamo. Sono preoccupata soprattutto per l'impatto se non la governiamo nel modo giusto". Così la premier. "E' una questione globale che dobbiamo discutere insieme", ha aggiunto.

Italia e Canada hanno "concordato di approfondire ulteriormente" i loro "legami politici, economici e strategici e di elevare" le "già eccellenti relazioni bilaterali impegnandoci a stabilire una roadmap Canada-Italia per la cooperazione rafforzata". E' quanto si legge nella  rilasciata al termine dell'incontro bilaterale tra la presidente del Consiglio Giorgia Meloni e il primo ministro canadese Justin Trudeau a Toronto."Questa roadmap - si spiega - definirà piani ambiziosi e concreti per collaborare, nei prossimi 3-5 anni, in settori prioritari, tra cui la sicurezza energetica e il passaggio a un futuro energetico sostenibile, il cambiamento climatico e la biodiversità, la migrazione, la crescita economica sostenibile e la ricerca e innovazione, anche sull'intelligenza artificiale. Attraverso legami più stretti e un allineamento strategico, questa roadmap congiunta getterà le basi per una partnership rinnovata e più energica che contribuirà alla prosperità sia del Canada che dell'Italia e ci aiuterà a lavorare insieme per portare avanti obiettivi condivisi sulla scena globale".Il prossimo incontro, in cui saranno esaminati "i progressi sullo sviluppo della roadmap" si terrà in Italia a giugno.

Attorno alle 21 ora italiana è previsto un punto stampa della premier.   Di fronte all'albergo di lusso è in corso un sit in di attivisti per il clima che, con cartelli e striscioni,contestano Trudeau e il World Economic Forum.

 

Justin Trudeau e Giorgia Meloni a Toronto, Canada Cole Burston/The Canadian Press via AP
Justin Trudeau e Giorgia Meloni a Toronto, Canada

Atterrata ieri a Toronto dopo la visita a Washington e il colloquio col presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, la premier Giorgia Meloni ha proseguito la sua missione Oltreoceano incontrando il primo ministro del Canada, Justin Trudeau, nell’ambito delle attività di presidenza del G7. Il bilaterale, infatti, è stato organizzato per condividere le priorità della Presidenza italiana del G7.

L'appuntamento - si legge nel programma ufficiale del governo canadese - è chiuso alla stampa e sarà seguito da un pranzo di lavoro. È invece aperto alla stampa il ricevimento (dalle 18.30 locali, 00:30 in Italia) organizzato dal governo di Ottawa all'Art Gallery of Ontario, con i rappresentanti della comunità italiana a Toronto ed esponenti istituzionali canadesi, dove sono previsti gli interventi di Meloni e Trudeau.

È ancora in fase di definizione l'orario dell'incontro di Meloni con la stampa, anticipato ieri da Palazzo Chigi. Al termine della giornata, come conferma anche il programma ufficiale del governo canadese, è prevista la partenza di Meloni per Roma, con un giorno di anticipo rispetto a quanto previsto inizialmente.