Meloni in Umbria, firma l'accordo per la coesione: "Diamo risposte ai cittadini"

Per la governatrice Tesei si tratta di "un accordo di straordinaria importanza ci permette di portate avanti progetti strategici".

Meloni in Umbria, firma l'accordo per la coesione: "Diamo risposte ai cittadini"
rainews
Giorgia Meloni in Umbria

La presidente del Consiglio, Giorgia Meloni è andata stamane a Bastia Umbra, in un padiglione della Fiera, per la firma dell'accordo per la coesione tra il Governo e la Regione Umbria.

Proprio la Fiera, insieme all'aeroporto internazionale di Perugia, sono tra le strutture che beneficeranno dei fondi stanziati in virtù di questo accordo, che nel complesso porterà a importanti investimenti,  240 milioni di euro, per 36 progetti strategici tra opere pubbliche e incentivi alle imprese del territorio. Alla firma erano presenti tra gli altri la presidente della Regione Donatella Tesei e il ministro Raffaele Fitto

"Le principali linee di azione sono la riqualificazione di immobili, infrastrutture strategiche, lo sviluppo economico", ha spiegato la premier, sottolineando che quello sui fondi di coesione “è un grande lavoro di cui sono particolarmente fiera, perché fosse ha minore diritto di cittadinanza sui mezzi di comunicazione rispetto alla polemica quotidiana ma sono importanti  per dare risposte ai cittadini e ne sono orgogliosa”.

"Quando siano andati al governo - ha aggiunto - ci chiamo resi conto che rispetto alla programmazione 2014-2020, di 126 miliardi ne erano stati impegnati 47. L'Italia non si può permettere di non spendere queste risorse".

Per Tesei si tratta di "un accordo di straordinaria importanza per una regione come la nostra", perché "ci permette di continuare nel processo di crescita avviato, ci permette di portate avanti progetti strategici e centrare l'obiettivo che ci siamo posti: costruire insieme un percorso mettendo le imprese al centro". Sono risorse e fondi "determinanti per rendere Umbria sempre più attrattiva per imprese, giovani e chi vuole risiedere" nel cuore verde d'Italia i fondi previsti nell'accordo per la coesione tra il Governo e la Regione Umbria.

Sui dati economici nazionali: soddisfazione per l'occupazione femminile

Il governo ha ottenuto risultati da sottolineare ma "quello che ci ha dato più soddisfazione sono i dati economici molto interessanti" e tra questi "il record dell'occupazione femminile è uno dei più importanti". Meloni ricorda "il tasso di disoccupazione più basso ultimi 15 anni" ma "sono molti altri i dati che dimostrano che questo paese ha potenzialità e che ci incoraggiano ad andare avanti", dice Meloni. Intanto, "solo due paesi fanno eccezione nell'Ocse come crescita del reddito delle famiglie, +0,2 nel Regno Unito e +1,4 in Italia, 7 volte più della media degli altri paesi Ocse", vanta la presidente del Consiglio, rivendicando la "scelta molto precisa di rafforzare il reddito delle famiglie".

Meloni ha poi rivendicato "un approccio diverso", "collaborativo" e “non vessatorio” nel recupero dell'evasione, che ha segnato "un record”, per un maggiore gettito di 26 miliardi di euro. Insomma, "quando tu non disturbi e, anzi, cerchi di dare una mano a chi produce la ricchezza lo Stato ne beneficia"