Mercati

Milano debole, Tim ancora giù. E il bitcoin vola oltre i 72mila dollari

In mattinata nuovo crollo di Telecom, dopo lo shock del -23% della scorsa settimana, a seguito della presentazione del piano industriale. Il titolo è arrivato a perdere fino al 9%, per poi ridimensionare il calo a -4,5%

Milano debole, Tim ancora giù. E il bitcoin vola oltre i 72mila dollari
pixabay
Andamento Mercati

Chiusure miste nella prima seduta di settimana per le borse europee. I mercati hanno parzialmente limato le perdite di giornata. Milano cede lo 0,27%, Francoforte -0,38%, mentre Londra chiude in rialzo dello 0,12% e Parigi dello 0,10%. 

A Piazza Affari in mattinata nuovo crollo di Telecom, dopo lo shock del -23% della scorsa settimana, a seguito della presentazione del piano industriale. Il titolo è arrivato a perdere fino al 9%, per poi ridimensionare il calo a -4,5%. La nota diffusa dalla compagnia sull'evoluzione del debito - che dagli attuali 20 miliardi dovrebbe scendere a 7,5 miliardi a fine anno, al termine della vendita della rete al fondo KKR - non ha convinto comunque gli investitori.

In attesa del dato sull'inflazione americana di febbraio (stimata al 3,1%, quindi stabile) Wall Street procede in territorio negativo. Il bitcoin è volato oltre la soglia dei 72mila dollari (66mila euro) spinto dal crescente interesse degli investitori per le criptovalute e dall'attesa di un taglio dei tassi da parte delle maggiori banche centrali. L'euro intanto si scambia a 1,0929 contro il dollaro.