Circuito di Lusail

MotoGP Qatar: Martin vince la gara sprint davanti a Binder, Bagnaia quarto

Lo spagnolo conquista anche la prima pole. Secondo e terzo tempo in griglia ad Aleix Espargaró ed Enea Bastianini, Pecco quinto. La gara domenica alle 18, con l'azzurro a caccia del terzo titolo consecutivo. Segui la cronaca testuale su Rainews.it

MotoGP Qatar: Martin vince la gara sprint davanti a Binder, Bagnaia quarto
Afp
Il pilota spagnolo Jorge Martin

Lo spagnolo Jorge Martin (Ducati Pramac) vince la gara Sprint nel MotoGp del Qatar sul circuito internazionale di Lusail, con 0.548 di vantaggio sul sudafricano Brad Binder (Red Bull KTM) e 0.729 su Aleix Espargarò (Aprilia). Quarto il campione del mondo Francesco Bagnaia a 1.625, poi Marc Marquez all’esordio in Ducati con 1.872.

 Brad Binder, Red Bull KTM Ap
Brad Binder, Red Bull KTM

Lo spagnolo di Ducati Pramac firma anche la prima pole stagionale nel Gran Premio del Qatar, prima prova stagionale del Mondiale della MotoGp, per lui è la 14ma pole nella classe maggiore. Lo spagnolo del Team Ducati Pramac ha fatto segnare il miglior tempo nella Q2 con 1'50"789 e ha preceduto il connazionale Aleix Espargaro su Aprilia, staccato di +0.083. Terzo tempo e prima fila per la Ducati ufficiale di Enea Bastianini a +0.086. In seconda fila la Ktm del sudafricano Brad Binder a +0.124 davanti all'altra Ducati ufficiale di Pecco Bagnaia a +0.139 e alla Ducati del Team Gresini di Marc Marquez a +0.172. 

Questa la griglia di partenza:

1 ° fila

1. Jorge Martin (Ducati) Esp 1'50"789 

2. Aleix Espargaro (Aprilia) Esp 1'50"872

3. Enea Bastianini (Ducati) Ita 1'50"875 

2 ° fila  

4. Brad Binder (Ktm) Rsa 1'50"913

5. Francesco Bagnaia (Ducati) Ita 1'50"928

6. Marc Marquez (Ducati) Esp 1'50"961

3 ° fila 

7. Fabio Di Giannantonio (Ducati) Ita  1'51"019 

8. Pedro Acosta (Ktm) Esp 1'51"130

9. Alex Marquez (Ducati) Esp 1'51"266 

4 ° fila 

10. Maverick Vinales (Aprilia) Esp 1'51"306

11. Jack Miller (Ktm) Aus 1'51"340 

12. Raul Fernandez (Aprilia) Esp 1'51"521 

Francesco Bagnaia GettyImages
Francesco Bagnaia

Francesco Bagnaia a caccia del terzo titolo consecutivo del MotoGP. Sul circuito internazionale di Lusail, in Qatar, per il campione in carica il principale ostacolo è Jorge Martin, con l’obiettivo personale di arrivare alla Ducati ufficiale. Anche se lo spagnolo preferisce glissare: “Sto bene dove sono, è un ottimo posto per lottare”. Il programma: sabato alle 17 la Sprint, domenica alle 18 la gara.

Tra gli sfidanti di Pecco anche Marc Marquez, che punta su un basso profilo: “Devo migliorare e imparare dagli altri piloti Ducati. Non mi sento pronto per lottare per podi e vittorie”. Tra gli altri candidati al podio anche Fabio Quartararo (Yamaha) e Marco Bezzecchi (Ducati 2023). “Mi sento in forma, abbiamo lavorato bene nei test - esordisce Bagnaia -. Il mio feeling sulla nuova moto è buono, è molto competitiva”. Pochi giorni fa è arrivato il rinnovo fino al 2026 e questo, sottolinea il pilota, “è importante per me e per la Ducati, ho la mente libera e mi posso concentrare sui risultati”.

Solo tre i piloti che nell’era moderna sono riusciti a conquistare almeno tre titoli di seguito nel MotoGP: Michael Doohan, Valentino Rossi (cinque ciascuno) e Marc Marquez (quattro). Bagnaia parte con spirito positivo: “Farò il massimo, la performance della moto c'è e il team è fantastico. Testa bassa e lavoro duro, proveremo a riconfermarci. L'ambizione è la stessa”.

Pecco guida una pattuglia di otto Ducati, quattro GP24 e quattro GP23. Martin, vicecampione lo scorso anno, guida una GP24 targata Pramac. “Ho avuto qualche difficoltà durante i test” puntualizza lo spagnolo, anche se dopo che i tecnici si sono messi al lavoro “ho subito visto che andava meglio, è un’ottima moto”. E a chi gli chiede se si sente lo sfidante della Ducati ufficiale, lui risponde: “Io sono il rivale di me stesso, non guardo gli altri. Ho fatto un buon lavoro in inverno e mi sento pronto”.

La cronaca testuale