Operazione Guardia di Finanza e dell'Agenzia delle Dogane

A Napoli maxi-sequestro di cosmetici e alimenti con sostanze cancerogene

La merce è stata trovata nel porto di Napoli e arrivava dal Ghana

A Napoli maxi-sequestro di cosmetici e alimenti con sostanze cancerogene
Ansa
Sequestro cosmetici da parte della Guardia di Finanza - Immagini d'archivio

C’era veramente di tutto: farmaci, cosmetici, alimenti e bevande alcoliche. Tutti contenevano sostanze cancerogene. Il carico di 5 mila chili è stato scoperto e sequestrato nel porto di Napoli, dall'Agenzia delle Dogane e Monopoli e dai militari della Guardia di Finanza. Arrivava dal Ghana. Denunciato il rappresentante legale della società importatrice.

Oltre a non avere alcuna certificazione sanitaria, i prodotti soprattutto cosmetici in polvere contenevano arsenico, gli altri cromo e nichel.

I prodotti dovevano essere venduti in un supermarket etnico che si trova nella provincia di Napoli  dove, durante i controlli, la Guardia le fiamme gialle aveva rilevato “scarsa igiene”.

Trovata anche una partita di feci essiccate che, secondo quanto emerso, sarebbero usate come concime e anche in rituali religiosi tribali.