Milano

Ragazza 24enne si ribella alle nozze combinate: picchiata e minacciata di morte dalla madre

La donna, oltre all'obbligo di allontanamento dalla casa dove vive la figlia di 24 anni e al divieto di avvicinamento, è sotto processo a Milano per maltrattamenti aggravati, lesioni e tentata costrizione al matrimonio

Ragazza 24enne si ribella alle nozze combinate: picchiata e minacciata di morte dalla madre
Pixabay
violenza psicologica

Picchiata e minacciata di morte con forbici e acqua bollente, insultata e spaventata facendole credere di essere sotto inchiesta per terrorismo.

Queste le violenze che una ragazza di 24 anni ha subito dalla madre per essersi ribellata e aver rifiutato le nozze combinate. Per questo la donna, oltre all'obbligo di allontanamento dalla casa dove vive la figlia e al divieto di avvicinamento, è sotto processo a Milano per maltrattamenti aggravati, lesioni e tentata costrizione al matrimonio.

Protagoniste della vicenda sono una mamma di origini egiziane e una delle sue tre figlie, nata in Italia e come le sorelle, iscritta prima all'asilo, poi al liceo e all'università, e perfettamente integrata pur nel rispetto di certe tradizioni come indossare il velo. Si tratta di una famiglia che ha vissuto per tanti anni a Milano. Poi il padre si è trasferito in Egitto per motivi di lavoro ed è stato raggiunto un paio di anni fa dalla moglie, dalla figlia maggiore e  dalla più piccola.

La 24enne invece, è rimasta per proseguire gli studi e laurearsi. La madre 50enne faceva avanti e indietro e lei ogni tanto si recava a trovare la famiglia in Egitto. In Italia la ragazza andava a lezione, studiava in biblioteca o a casa sul pc e per guadagnare qualche soldo aveva trovato lavoro come scrutatrice ai seggi elettorali.

Una vita come qualsiasi giovane, si desume dagli atti processuali, con qualche alto e basso sul rendimento e i conseguenti rimproveri della mamma, con la quale gli screzi, però, sono aumentati e diventati sempre più pesanti, in particolare quando lei ha detto no a un matrimonio combinato in Egitto.