Il recupero dei Carabinieri

Roma, reperti di inestimabile valore trovati a Castel Gandolfo

Frammenti di epoca imperiale ora custoditi nel Museo Nazionale Romano alle Terme di Diocleziano

Roma, reperti di inestimabile valore trovati a Castel Gandolfo
Maps
Museo Nazionale Romano alle Terme di Diocleziano

Hanno già ritrovato il loro vero posto al Museo Nazionale Romano alle Terme di Diocleziano, una serie di reperti archeologici di inestimabile valore risalenti alla prima epoca imperiale romana.

A consegnarli al direttore Professor Stéphane Verger, Carabinieri della Stazione di Castel Gandolfo, insieme ai Carabinieri del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale.

Si tratta del busto maschile in marmo nel quale si riconosce una copia dell'Eros di Tespie con l'arco, tratto da un originale in bronzo del grande scultore greco Lisippo del IV sec. a.C, due parti di un busto maschile con  ricchi drappi, una lastra marmorea decorata, porzioni di rivestimento marmoreo, di basamento marmoreo di statua e un puntale di anfora da trasporto.

Questo tesoro prezioso è stato trovato dai Carabinieri, nel 2021, a Castel Gandolfo, durante lo sgombero di un immobile. Dall’arma dei Carabinieri i reperti sono stati  catalogati e sequestrati. Il Tribunale di Velletri ha deciso la confisca. Ora si trovano in un museo dove questi oggetti preziosi e pieni di storia potranno essere ammirati da tutti, perchè patrimonio dell'umanità.

 

 

Statua di Eros di Tespie wikipedia
Statua di Eros di Tespie