Milano-Cortina 2026

Dal Senato il primo 'sì' per le opere infrastrutturali

Al 'via libera' del Senato bisognerà aggiungere quello della Camera dei Deputati per l'effettiva operatività: la scadenza è il 5 aprile prossimo

Dal Senato il primo 'sì' per le opere infrastrutturali
GettyImages
Cantiere per le Olimpiadi Milano-Cortina 2026

Giornate decisive in questo periodo per le Olimpiadi invernali che si svolgeranno tra Milano e Cortina nel 2026. E’ di mercoledì scorso il ‘via libera’ dell'Aula del Senato al decreto sulla realizzazione delle opere infrastrutturali in vista dei Giochi olimpici e paralimpici di Milano-Cortina 2026. I voti favorevoli sono stati 81, contrari 20 e 31 astenuti. Per la definitiva operatività bisognerà adesso attendere il necessario esame della Camera. Il provvedimento - dopo il via libera di palazzo Madama - passerà all'esame della Camera ed è in scadenza il 5 aprile prossimo.

Tra le certezze c’è quella che riguarda l’Anas. Sarà proprio questo il soggetto responsabile delle opere complementari che subentrerà alla Simico, attiva fino ad ora.

 

Cantiere per le Olimpiadi Milano-Cortina 2026 GettyImages
Cantiere per le Olimpiadi Milano-Cortina 2026