Vicino a Diyarbakir

Turchia, un morto e alcuni feriti in scontri elettorali nella zona curda

Si sta votando per le elezioni amministrative in tutto il Paese

Turchia, un morto e alcuni feriti in scontri elettorali nella zona curda
Chris McGrath/Getty Images
Elezioni Istanbul

In Turchia, dove oggi si sta votando per elezioni amministrative in tutto il Paese, in incidenti scoppiati a margine del processo elettorale almeno una persona è rimasta uccisa e altre 12 ferite non lontano dalla città a maggioranza curda di Diyarbakir, nel sud-est. Lo annuncia il ministero alla Salute turco. "Dei tafferugli sono scoppiati fra due gruppi domenica durante il voto", nei quali è stato fatto anche uso di armi da fuoco, "e ci sono stati un morto e 12 feriti" in un villaggio a 30 chilometri dalla capitale dell'omonima provincia curda. 

La tv di Stato turca Trt fa sapere che la rissa, finita con un morto e almeno 12 feriti, è scoppiata dopo un acceso dibattito su un candidato locale, nel quartiere di Sur della città curda. La tensione è salita e alcune persone hanno iniziato a sparare, dice Trt.

Il  presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha votato per le elezioni amministrative a Istanbul, accompagnato dalla moglie Emine, nel quartiere di Uskudar, sulla sponda asiatica della città sul Bosforo. Lo riporta Anadolu.  Durante queste amministrative, sostenendo il candidato dell'Akp Murat Kurum, Erdogan punta a riconquistate la più grande città turca, che alle elezioni di cinque anni fa è stata vinta dal candidato del maggior partito di opposizione, Chp, Ekrem Imamoglu. "Se Dio vuole, queste elezioni segneranno l'inizio di una nuova era per il nostro Paese", ha affermato Erdogan, parlando con i giornalisti dopo avere votato, in riferimento all'intenzione di volere riconquistare Istanbul e Ankara, vinte dal maggior partito di opposizione Chp nelle consultazioni di 5 anni fa.